Tipicità sarde e design

pelosetta

Potrebbe essere un museo d’arte contemporanea, tipo l’avveniristico MAXXI di Roma o il Guggenheim di Bilbao. Un’architettura pulita, ondeggiante, minimalista. Siamo a Pedrengo, nella prima periferia di Bergamo, e questa struttura che non lascia indifferenti accoglie una ristopizzeria, La Pelosetta (www.ristorantepelosetta.it). Era una classica trattoria – racconta Giampiero Cidali, il titolare -. Siamo qui dal 1994 e lo scorso novembre abbiamo deciso di imprimere una svolta di design, all’esterno come all’interno.” La Pelosetta deve il suo nome alla celebre spiaggia sarda di Stintino, il comune in provincia di Sassari che si affaccia sul Golfo dell’Asinara. Cidali è sardissimo e il suo ristorante pure. “La nostra cucina – puntualizza Giampiero Cidali – elabora piatti della tradizione sarda sia di mare sia di terra. Molto pescato, ma anche il classico porcetto al mirto o i ravioli di ricotta sarda o i gnocchetti alla campidanese”. Cuochi, pizzaioli e gran parte della brigata di cucina sono sardi, un’ulteriore garanzia di tipicità. La Pelosetta, 16 addetti, 160 coperti più una cinquantina nel dehors, è un reale spicchio di Sardegna in nord Italia.

 

Lievitazione naturale

Di elevato profilo anche il fronte pizzeria. “La nostra clientela – sottolinea Cidali – può scegliere tra un’ottantina di pizze, tutte frutto di una lievitazione naturale e cotte in forno a legna. Pizze classiche e creative farcite anche con ingredienti tipici della nostra isola”. Un paio di esempi, tanto per rendere l’idea:  la Sarda (5 euro – pomodoro, mozzarella olive, salsiccia sarda) o la Pastore (5,50 euro – pomodoro, mozzarella, salame sardo, pecorino). Il menù pizza propone prezzi eccellenti, che oscillano dai 4,00 euro della Margherita e i 7,50 della Melissa (pomodoro, mozzarella, funghi misti, cipolla, salsiccia sarda). “Da alcuni mesi – spiega Giampiero Cidali – utilizziamo le farine Linea Pizzeria Nessuna come Lei di Molino Pasini, un fuoriclasse di questo settore. I pizzaioli sono decisamente soddisfatti e anche la clientela, che ordina, consuma e ritorna”. Alla Pelosetta un menù pizza completo, bevanda compresa, vale uno scontrino di circa 20 euro; 35-45 euro per un pasto completo, vino inclusi. La formula ristopizzera sarda in ambiente di design funziona.

 

 

Gli eventi

Per rendere ancora più attraente La Pelosetta, Cidali ha organizzato anche  un ricco calendario di eventi. “Per stimolare la clientela – puntualizza – ogni mese ne mettiamo in scena uno. Di recente abbiamo proposto la cena Mangiasingle, dedicata a “corteggiate” e “corteggiatori”, e la Cena con Burlesque”. Menù completo ed entertainment a 49 euro.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register