Ospitalità trasversale

bisboccia 040

Come si affronta la crisi? Che cosa ci si inventa, non solo per sopravvivere ad anni difficili come quelli che stiamo vivendo, ma anzi per uscirne, se possibile, ancora più forti di prima? La ricetta è relativamente semplice e ha alcuni ingredienti che non si discutono, a patto però di far sì che questi elementi siano tutti della stessa qualità, anche per saperli dosare tra loro usando il cervello. Ne sanno più che qualcosa Roberto Agosti e Barbara Gervasoni, titolari di La Bisboccia Non Solo Pizza di Seriate (BG) (www.labisboccia.net) che in soli 7 anni di attività hanno conosciuto un successo costante (e non sembra destinato a fermarsi) grazie a una formula vincente che però non ha nulla di magico, anzi. E’ un mix di passione per il proprio lavoro, spirito imprenditoriale, fantasia, qualità in cucina e rispetto per i propri clienti. Vediamo come miscelano il tutto…

 

Soddisfazione generale

“Usiamo cuore, cervello e abilità in cucina – ci conferma Roberto Agosti – e così tutto diventa più facile. Veniamo entrambi da esperienze diverse, sempre nel campo della ristorazione, e abbiamo voluto far sì che nel nostro locale, dove ogni piatto proposto dallo chef Ezio Trebbia risulta sempre speciale, potessero trovarsi tutti a proprio agio, famiglie, amici, coppie, bambini…”. Ecco quindi un ambiente ampio (300 coperti), solare e di gusto, dove ogni minimo dettaglio è stato attentamente studiato, personale attento e cortese e, per i più piccoli, Marameo, uno spazio giochi di 600 mq attiguo a La Bisboccia dove i bimbi possono giocare tra un piatto e l’altro (e i genitori trovare magari un po’ di pace!). Fin qui idee e soluzioni, ma la cucina?

 

Ricette e farine

“Come il nostro locale è adatto a tutti, così lo è la nostra cucina – prosegue Agosti – che ha come filo conduttore la qualità. Il nostro piatto forte è la grigliata di manzo, con tagli di carne sceltissimi (difficile superare i 30 euro per una cena completa); andiamo particolarmente fieri del nostro hamburger”. Le pizze (oltre i 14 euro per il tris pizza-birra-caffè non si va), invece, sono una sessantina, tra tradizionali, bianche e focacce di vario genere, senza contare, ovviamente, la Topopizza, a forma di topolino e dedicata ai più piccini. “Le nostre teglie – conclude Agosti – sono particolarmente gradite e soffici; da sempre, prediligendo la qualità, usiamo le farine di Molino Pasini, per la precisione la Farina Tipo 1 Primitiva e quelle della linea Farina del Mio Sacco”. I clienti gradiscono, il volume d’affari aumenta e il locale cresce.

 

 

 

 

Fantasia gastronomica

 

Si prendano un cliente fantasioso, un ventaglio quasi infinito di ingredienti e farciture, gli si faccia scegliere a piene mani come e con cosa comporre la sua pizza e il gioco è quasi fatto. A questo punto si prenda un altro disco di pasta che il pizzaiolo ritaglierà con abili mani e porrà sopra la pizza precedentemente personalizzata et voilà, dal forno uscirà la Focacciotta, vera e propria golosità a forma di bellissimo fiore!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register