Enrico Bartolini raddoppia

bartol

È iniziata una nuova fase della carriera professionale dello chef bistellato Enrico Bartolini, che dopo 6 anni di permanenza al Devero Ristorante a Cavenago Brianza (Mi), in Primavera si è spostato a Milano dando vita al Ristorante Enrico Bartolini, al terzo piano del Mudec-Museo delle Culture. Un insediamento non casuale quello di Bartolini che trova nel Mudec un’affinità con la sua filosofia Contemporary Classic. Grande creatività e contemporaneità internazionale, l’apertura verso le nuove frontiere della gastronomia, una nuova sfida per proseguire il percorso enogastronomico che l’ha portato nel gotha dei grandi chef. Oltre al ristorante Enrico segue la gestione del barbistrot a piano terra e degli eventi presso il Museo e presso l’area Ex Ansaldo.

Crocevia di sapori

Lo chef ha fortemente voluto con sé tutta la brigata che lo ha costantemente affiancato. L’offerta del ristorante è un viaggio nella cultura gastronomica e spazia dai piatti proposti al Devero Ristorante così come i menù degustazione Be Contemporary (un percorso di 6 assaggi) e I Classici di Enrico Bartolini (dai bottoni di olio e lime al sugo di caciucco e polpo alla brace, al risotto alle rape rosse e salsa al gorgonzola dalla guancia di vitello con patate ai grani di senape alla crema bruciata con ciliege, meringhe e mirtilli ghiacciati) alle novità stagionali, fino ai nuovi piatti crocevia di sapori, mondi e tradizioni e alla formula light lunch a 45 euro dove Bartolini un ingrediente di stagione o a tema per declinarlo in tre superbi piatti d’autore. Il suo stile si incontrano anche al bistrot, rinnovato con un’offerta smart curata nei minimi dettagli, dalla prima colazione alla pausa pranzo gourmet fino agli aperitivi. Ma le novità non finiscono qui. Quasi in contemporanea con l’apertura al Mudec, da segnalare quella del Casual Ristorante a Bergamo città alta. Casual offre una proposta più approcciabile e semplificata rispetto alla cucina d’autore servita a Milano. Casual Ristorante elabora una cucina gustosa, in un ambiente informale dove apprezzare la qualità reinterpretata sotto l’effigie del suo motto Contemporary Classic. L’offerta del ristorante è composta da due menù degustazione, uno a 45 euro con un’impronta più casual e l’altro a 70 euro con una proposta di pesce. La carta dei vini è caratterizzata dalla presenza di etichette che rappresentano al meglio il rapporto qualità/prezzo.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register