Elementi: vince Paolo De Simone

Paolo De Simone

Presso il Cinema Teatro Trieste il 13 novembre si sono confrontati i 33 professionisti che, superate le selezioni, hanno guadagnato l’accesso alla finale di Elementi 2017. La competizione ideata da Molino Vigevano che mette in campo i migliori pizzaioli d’Italia per misurarsi sui segreti dell’impasto perfetto ha previsto un’ulteriore scrematura attraverso due prove in cui testare le proprie capacità tecniche, sensoriali e creative. I dieci risultati migliori dopo le prime due prove si sono dati battaglia per conquistare il titolo creando, stendendo e cuocendo alla perfezione una pizza gourmet. La prima prova è stata un quiz a risposta multipla per verificare la conoscenza e la sensibilità del pizzaiolo nei confronti di un impasto crudo. I concorrenti hanno dovuto riconoscere la forza della farina, le ore di lievitazione e idratazione. Non di un impasto, ma di ben tre impasti. La seconda ha previsto il Blind Tasting. I pizzaioli, bendati, hanno dovuto individuare gli impasti cotti con i soli sensi del gusto e dell’olfatto. Oltre agli impasti, hanno dovuto riconoscere anche due differenti “triplette” di latticini e pomodori. Una prova molto impegnativa. I dieci pizzaioli che hanno superato queste selezioni hanno avuto a disposizione una rosa di oltre 20 ingredienti creata dallo chef giudice di gara Edoardo Fumagalli (una stella Michelin e vincitore del premio internazionale S. Pellegrino Young Chef Italia). Scelto un impasto realizzato con farina multicereali, integrale o farina 0, in 9 minuti hanno dovuto preparare la loro pizza, denominarla, presentarla e servirla alla giuria (Renato Bosco, Barbara Guerra, Luciana Squadrilli, Sara Bonamini). Il tutto lasciando il banco perfettamente pulito e in ordine. La classifica finale ha visto imporsi Paolo De Simone della pizzeria Da Zero, Pizza e Territorio di Milano. La sua “Fino e contraffino” ha utilizzato come ingrediente principe la ‘nduja di Spilinga in cottura. Secondo classificato Giuseppe Riontino da Margheriata di Savoia (BAT), pizzeria Canneto Beach 2. Ha proposto “Emozionale” con mozzarella di bufala e capocollo al vincotto. Terzo gradino del podio per il genovese Corrado Romano, pizzeria Da Gibba, con “Fumosa” a base di speck. Il vincitore di “Elementi”, Paolo De Simone, oltre al titolo, si è aggiudicato una fornitura di farine Molino Vigevano del valore di 800 euro, una consulenza personalizzata gratuita da parte di uno dei tecnici del molino lombardo e una fornitura di prodotti Finagricola del valore di 450 euro. Gli altri sette finalisti sono stati: Mirco Rossin (Pizzeria Quattro Stagioni, Legnago, Vr), Lorenzo Groppi (Il Fornaio di Monterosso, Monterosso al Mare, Sp), Francesco Gallifuoco (Pizzeria Franco, Napoli), Edoardo Di Libero (Matto Italian Restaurant, Dubai), Carlo Carta (Bioesserì Brera, Milano), Antonello Scatorchia (Glamour The fashion pizza, Rionero del Vulture, Pz), Alain Locatelli (pizzeria Alain Locatelli, Milano).

Giuseppe Riontino con Renato Bosco
Giuseppe Riontino con Renato Bosco
Corrado Romano, terzo classificato
Corrado Romano, terzo classificato

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register