Lussemburgo, why not?

lussemburgo-1p

Non è certo un mistero che il Lussemburgo sia un Paese ricco e benestante anche se decisamente estraneo alle rotte turistiche. Eppure l’offerta gastronomica propone, almeno nella sua capitale, Lussemburgo, dei picchi indubbiamente notevoli anche se non sempre alla portata di tutti. In questo scenario non mancano ovviamente i ristoranti italiani, belli, buoni, per tutte le tasche e con un’offerta qualitativa di buon livello. Il paradiso quindi? No, perché mancano le pizzerie. Il pallino è andato purtroppo nelle mani dei soliti noti, delle catene che aprono in centro e attraggono frotte di consumatori. Pizze standardizzate, lontane da quella artigianalità necessaria. Gli italiani si sono invece dedicati al ristorante classico, puntando in genere sulla cucina meridionale e sulla veloce offerta della brasserie.

 

Un mondo da esplorare

Un peccato, perché le pizzerie della città si contano sulle dita di due mani e non sono certo pochi gli italiani che lavorano o vivono in Lussemburgo, tra finanza e istituzioni della Comunità Europea. Tra queste meritano comunque una menzione l’immancabile pizzeria Bella Napoli, che nonostante il nome sembra però specializzata nelle pizza bassa e croccante, e Il Fragolino, locale che propone probabilmente la più ampia varietà di offerta, spaziando dalla “Zingara” (pomodoro, mozzarella, salame, prosciutto) alla “Vagabondo” (molto ardita: mozzarella, pomodoro, gorgonzola, prosciutto, spaghetti con ragù alla bolognese!). I prezzi sono in media rispetto all’offerta del luogo e soprattutto al tenore di vita. Generalmente partono dai 6-7 euro per arrivare fino ai 15. Perché non provare una nuova avventura all’estero?

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register