Alta cucina su vasta scala

Byron

Un locale, ampio ma caldo e d’atmosfera, dove il personale accoglie l’ospite e lo fa davvero sentire a suo agio. Siamo a Novara, al Ristorante Pizzeria Birreria Lord Byron. La struttura è imponente: due sale ristorante dai toni soft, un salone centrale dove si sviluppa l’area birreria avvolgente e caratteristica e altre due sale dehors fresche e arieggiate in estate e climatizzate in inverno dove sembra di essere in un giardino. Circa 200 coperti complessivi. Da segnalare che il Lord Byron è uno dei pochi locali che ha a disposizione della clientela la sala fumatori. Il menù, ricco e ricercato, consente di degustare appetitosi stuzzichini, ottima carne e pesce freschissimo. Qualche ricetta? Zuppetta di ceci e gamberoni con crostino all’aglio, risotto alla birra con salsiccia, pappardelle all’uovo con ragù di cinghiale in cialda di parmigiano. Questo tanto per rendere l’idea in merito ai primi. Riguardo i secondi di carne (presenti anche quelle di montone e struzzo) abbiamo annotato sul taccuino un interessante filettino di maiale al lardo di Colonnata ed erbette con composta di mele alla cannella e un un filetto di manzo, cappella di porcino brasata al nebbiolo e dadolata di patate al rosmarino. Sul fronte pescato, delicato e intenso il filetto di orata con verdure a julienne, un classico. Piatti elaborati con passione utilizzando solo alimenti freschi e scelti con cura che rivelano una filosofia di cucina ancorata alla tradizione, ma aperta alle innovazioni, ricca di idee e creatività.

Forno a piastra rotante

Sulla medesima linea anche l’universo pizza, da Lord Byron particolarmente autorevole. La carta propone una trentina di pizze, ricette della tradizione, ma anche gourmet con utilizzo di ingredienti selezionati e legati al ciclo delle stagioni. Il forno a piastra rotante è realizzato dalla Kuma Forni di San Giovanni Lupatoto, Verona. “E’ un forno che lavora a pieno regime – sottolinea la direzione del Lord Byron -. Vantiamo una media di un centinaio di pizze al giorno, con picchi di anche trecento nel fine settimana. Con un ritmo di questo tipo avevamo bisogno di un forno pratico, efficace e affidabile. Siamo molto soddisfatti di aver scelto un rotante Kuma”. Oltre alle pizze di dimensione standard, il locale novarese propone alla clientela quelle giganti e la pizza al metro che di solito viene molto apprezzata dai gruppi composti da 6-7 persone. Grande attenzione è dedicata agli impasti che si traduce in pizze gustose, leggere e digeribili. In abbinamento ai piatti una consistente scelta di birre alla spina e in bottiglia e una cantina che custodisce una ragionata selezione di etichette nazionali. ). Al Ristorante Pizzeria Birreria Lord Byron le pizze sono proposte in menù dai 4,50 ai 10 euro, quella al metro vale uno scontrino di 20 euro. Un rapporto qualità-quantità-prezzo eccellente. La clientela l’ha capito e le sale del locale sono puntualmente affollate.

 

Serate a tema

Il locale piemontese mette in pista serate gastronomiche di grande appeal,  veri e propri eventi molto apprezzati dalla clientela. Alcuni esempi: la Cena del Bollito (bolliti misti con vini del territorio, 30 euro), la Serata Paella (paella con sangria, 23 euro), la Serata Hamburger (hamburger italiano e birra, 15 euro) e la Cena con delitto (cena a menù fisso, 55 euro).

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register