Investire nel gusto

Da Ponti, Milano (12)

Siamo a Milano, praticamente in Piazza del Duomo. “Da Ponti 1881”, ristorante pizzeria, è l’ennesima scommessa vinta del Gruppo Regina Margherita che vanta molti locali in tutta Italia, primo fra tutti l’omonimo e prestigioso ristorante sul bellissimo lungomare di Napoli, a pochi passi dal Castel dell’Ovo. Nel locale milanese l’ambiente, firmato Costa Group (Massimiliano Faggioni), vede marmo nero e oro nobile a parete e banconi finemente lavorati in bronzo portare l’asticella in alto trasformando un ristorante pizzeria in un locale di livello. Ma non è solo atmosfera. Cibo e servizio sono fondamentali per il successo grazie, soprattutto, alle materie prime di eccellenza portate ogni giorno in tavola direttamente dai fornitori storici del Gruppo. Ricco e articolato il menù. Interessanti i fritti campani e le proposte “dal mare” che prevedono il polipo in cassuola (16 euro) e il mussillo (filetto di bacclà) scottato (18 euro) servito con crema di piselli e guanciale croccante. Tra i “primi speciali”, scialatelli con gamberoni (20 euro) e le linguine moscardini (20 euro). L’offerta di carni, servite con insalata mista e patata, è importante: 14 voci in menù proposte tra i 12 euro della cotoletta e i 24 del filetto di manzo al Barolo. Presente una carta senza glutine che conta due entrate, una pizza (Margherita), quattro primi, due secondi, due dessert.

Effetto coreografico

Ambiente in linea con la proposta gastronomica. Le sedute di design sono personalizzate in pelle e insieme al divano, esaltato dalla parete luminosa, creano un forte effetto coreografico. Le pareti, con rivestimento in marmo, contribuiscono ad attenuare l’impatto acustico grazie alla parte superiore in alcantara verde trapuntata a mano. Il bancone è rivestito in bronzo e suddiviso in diverse aree espositive: pasticceria, cocktail e prodotti freschi di giornata su ghiaccio. Particolare attenzione è stata dedicata, inoltre, all’esaltazione dei salumi lavorati davanti al cliente ed esaltati dal taglio della fiammante Berkel. La cassa è un monoblocco in marmo nero/oro mentre l’area forno, dal taglio originale, è suddivisa da una scenografica vetrata bronzata a tutta altezza. Particolarmente curata anche la luminosità del locale, studiata e modulata in base alle ore del giorno, così da illuminare esattamente il centro del tavolo. Il risultato è un ambiente unico.

Pizze classiche e gourmet

Sul fronte pizza una quindicina di proposte classiche tra i 7 e i 10 euro e una decina di ricette gourmet tra gli 11 e i 14 euro. Da segnalare la Brontese (pesto di pistacchio di Bronte, fior di latte, olio evo, buccia di limone di Sorrento grattugiata), Da Ponti 1881 Completa (pomodorini ciliegini, bufala Dop, olio evo, basilico fresco con fondo di pomodoro, crudo di Parma, scaglie di Parmigiano Reggiano) e Cardinale (pomodorini secchi, provola, olio evo, basilico).

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register