Hamburger di razza

ham

Dopo Milano, Roma. Ham Holy Burger, marchio della Sebeto, network della ristorazione italiana titolare dei marchi Rossopomodoro, AnemaeCozze e Rossosapore (circa 150 punti vendita in tutto il mondo), ha inaugurato nel cuore della capitale il secondo punto vendita in Italia. Ham Holy Burger è un innovativo format di consumo della carne di razza piemontese di qualità concepito sulla formula scaramantica del numero 5. Non a caso il menù propone il palmo di una mano aperta con la dicitura “Ham give me five”. La nuova location si sviluppa in un locale storico di Roma, tipico e unico nel suo genere; entrando si respira la storia di chi per lungo tempo ha gestito questa spazio come deposito di birra e ghiaccio, per quasi cento anni ritrovo di romani e turisti per mangiare e bere in allegria. Un locale  che ben sposa la “santità’” dell’hamburger Ham Holy Burger, l’hamburger gourmet presidio Slow Food. Ham Holy Burger nasce infatti dall’idea di reinventare l’hamburger nobilitandolo, quasi santificandolo; ecco quindi spiegata la ragione della definizione “holy”. Un locale all’insegna dell’alta qualità per tutte le materie prime che provengono da una filiera artigianale: il pane  fresco, le patate fresche tagliate a mano e a sfoglia, l’esclusione di prodotti congelati o surgelati, la selezione accurata di 5 birre italiane classiche e 5 birre italiane da gourmet.

 

La struttura di un tempo

Ham Holy Burger,  format dell’hamburger gourmet, è innovativo anche nel layout degli arredi che mettono in contrapposizione una  miscela di  tradizione e modernità: dal legno riciclato dei tavoli alla grande ventola in fibra di carbonio, alle mattonelle di un tempo che si sviluppano su 260 mq di superficie complessiva. Il locale, oltre 100 posti a sedere, ha mantenuto la struttura di “un tempo”, gli stessi elementi architettonici come affreschi, boiserie e pavimenti; si è intervenuto  solo sulla tinteggiatura e l’illuminazione. Cucina completamente a vista,  ampio banco in legno antico, “la salumeria“, dove i clienti potranno osservare gli operatori nella  preparazione di insalate e affettati. A vista anche la birra, esposta in una ampia vasca di zinco colma di ghiaccio, il “vascone”, per contenere le bottiglie che come una volta sono coperte da ghiaccio tritato finissimo e da un grande telo per non far disperdere il freddo. Da Ham Holy Burger il pasto  si ordina attraverso un “tablet” messo a disposizione di ogni tavolo, dalla “zona tablet“ dove oltre a ordinare l’hamburger a panino o a piatto si potranno consultare i giornali, ascoltare la musica, stampare documenti personali avendo accesso gratuito e libero alla navigazione internet in wi-fi. Altra innovazione è che non solo non si pagano né servizio né coperto, ma per velocizzare e personalizzare le ordinazioni il menù, che esiste anche cartaceo, è inserito, grazie a un software dedicato, nei “tablet” che vengono consegnati ai clienti quando si siedono. Il programma non solo permette di conoscere la composizione dei vari piatti, ma anche di personalizzarli inserendo il tipo di cottura, aggiungendo o escludendo alcuni ingredienti, controllando ogni momento l’ordinazione e il conto. E se un cliente non ha dimestichezza con il computer o si trova in difficoltà? Nessun problema: basta premere il tasto Help che arriva il cameriere per assistere, fornire informazioni, dare una mano. Altra curiosità: con questo sistema unico in Italia si può  chiedere il  conto unico o separato e si può  richiedere  la  card on-line. Tutti si possono iscrivere ricevendo una email di conferma, tutto on line. E’ la prima card digitale e si potrà accedere sempre all’area “my ham” con login personale che si collegherà al proprio conto applicando lo sconto previsto. In occasione della nuova apertura lo sconto concesso ai clienti sarà del 20 % tutti i giorni a pranzo e del 10% tutti i giorni a cena, valido fino al 30 giugno 2012.

 

Give me five

Perché non trasformare l’hamburger tradizionale in un alimento da gourmet? Così è decollata l’idea di Ham Holy Burger, un nuovo format di ristorazione che propone 5 valori: Fresco, come ogni ingrediente del menù, Sicuro, come la qualità della carne italiana piemontese, Chiaro, come quello che si paga senza coperto né servizio, Amico, come il personale sempre a disposizione, Libero, come l’accesso al mondo on-line. Filosofia non a caso sintetizzata dalla definizione “Ham give me five”.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register