Londra, pomodoro e mozzarella

lomd

Londra è piena di locali made in Italy. La maggior parte sono presunti tali, luoghi dove puoi trovare contaminazioni poco suggestive come pasta al pollo o pizza al ketchup. Pochi sono veramente italiani e quando lo sono a volte riescono a esserlo in modo speciale, quasi superando i ristoranti nostrani. È il caso dei PizzaMetroPizza, due ristoranti pizzeria del napoletano Diego Palladino nei quartieri Notting Hill e Battersea. La loro formula è: pizza napoletana al metro. “La pizzeria di Battersela era gestita prima da due napoletani – spiega Diego – che nel 1993 sono stati i primi a proporre a Londra la pizza al metro. Oggi di queste pizzerie ce ne sono tantissime per tutta la città, ma molte non possono proprio competere!”. Nel 2003 il locale è stato rilevato da Palladino, un simpatico 35enne che potrebbe sembrare un hooligan, sposato con un’inglese e padre di 5 figli. Il successo è stato fenomenale, tanto da permettergli di aprirne un altro nel 2010, nel quartiere di Notting Hill.

Semplicemente italiani

“Non sentiamo la crisi, anzi ne siamo stati beneficiati – racconta Palladino –. Ogni sera il locale è pieno, facciamo il tutto esaurito”. Il riferimento è allo storico locale di Battersea che rimane il cuore pulsante di PizzaMetroPizza. I punti forti? Ingredienti di prima scelta, pizzaioli italiani bravi e capaci, un servizio simpatico e un po’ pazzo e tanta italianità. Vi siete adattati ai gusti inglesi? Cosa proponete di diverso da un ristorante italiano? “Nulla – puntualizza Diego -.  Non ci siamo adeguati, proponiamo le stesse cose di un ristorante italiano, né più né meno: dalla pasta alle vongole alle melanzane alla parmigiana, alla pizza con la bufala”. Le difficoltà potrebbero emergere dall’approvvigionamento degli ingredienti di prima scelta, ma Diego ci smentisce. “Abbiamo due volte alla settimana chi ci porta la fiordilatte direttamente da Napoli, abbiamo prosciutti, olio e passata nostrani di prima scelta. Curiamo i minimi particolari, i minimi ingredienti. Siamo noi a fare il pane, siamo noi a produrre la salsiccia”.
I due locali, inoltre, sono gestiti nella stessa maniera. Entrambi contano una novantina di coperti e quindici dipendenti. Ma la marcia in più è che si respira aria di allegria. “È questa la nostra forza – spiega Diego Palladino – ci divertiamo proprio. La clientela viene qui per ridere e scherzare, bere una buona bottiglia di vino e mangiare qualcosa di unico. E guarda che le porzioni non scherzano, nessuno può uscire insoddisfatto!”.

 

Un po’ di numeri

E le dimensioni della pizza? Si parte da una pizza per due persone: mezzo metro. Per un tavolo da quattro ecco pronta una pizza da due metri. I prezzi sono elevati rispetto all’Italia ma nella media londinese (Londra è una delle città più care del mondo, ndr): una Margherita costa 8,50 sterline (9,80 euro), una Diavola e una Capricciosa 10,50 (12 Euro). PizzaMetroPizza (www.pizzametropizza.com) propone anche un servizio di take-away. I locali sono aperti tutto l’anno, eslcuse le giornate di Natale e Santo Stefano.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register