Il Mondiale del Pizzaiuolo

Caputo

Come nell’incastro perfetto di un antico gioco, dove all’interno di una matriosca se ne trova un’altra e un’altra e un’altra ancora, il 1° Campionato Mondiale del Pizzaiolo – X° edizione del Trofeo Caputo è stato accolto all’interno del Pizza Festival (di cui parliamo a pag. 50), a sua volta racchiuso e coccolato nel cuore del Vulcano Buono, spettacolare e scenografico centro commerciale di Nola (Napoli).  Una manifestazione che ha riscosso un successo a ldi là delle aspettative degli stessi organizzatori, ma meritato visto la passione e la determinazione che da sempre la famiglia Caputo e l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani mettono nell’organizzazione dell’evento. Non a caso, oltre 25 persone per più di otto mesi hanno lavorato all’organizzazione dell’evento, che ha dato quest’anno i suoi migliori frutti.

 

Respiro internazionale

In 300 – arrivati da tutto il mondo – si sono presentati infatti per divertire, divertirsi e mostrare le loro capacità creative alle 3 selezionate giurie composte ciascuna da 4 professionisti del mondo della ristorazione, pasticceria, pizzeria, nonché di testate giornalistiche di settore. I giurati hanno degustato tante specialità e giudicato creazioni divise in varie categorie: dalla pizza scenografica a quella senza glutine, dalla più larga alla più veloce, dalla pizza a metro alla classica, dall’acrobatica alla creativa, senza dimenticare la categoria che per i napoletani è forse la più importante: la Stg. Il tutto in un clima di festa e spettacolo, coordinato da un presentatore-pizzaiolo celebre per le sue pizze ma anche per le sue performance di showman: Franco Voria della pizzeria Franco’s. Il conduttore, che si è esibito interpretando canzoni tipiche napoletane, presentando i concorrenti ha dimostrato quanto il Trofeo Caputo abbia assunto oramai le dimensioni dell’evento internazionale.

 

La formula

Al Mondiale del Pizzaiuolo infatti c’erano professionisti provenienti da Italia, Egitto, Russia, Cina, Brasile, Spagna, Francia, Marocco, Stati Uniti e Giappone (quest’ultime con delegazioni rispettivamente di 15 e 30 pizzaioli). In pratica, da tutti i Paesi nei quali la pizza rappresenta un fenomeno consolidato e di successo. La formula prevedeva l’iscrizione gratuita per la prima gara e una quota di 50 euro per ciascuna delle successive. I concorrenti avevano a disposizione 3 forni a legna e uno elettrico. Oltre ovviamente al main sponsor Molino Caputo, da segnalare anche la partecipazione di altri importanti aziende: Annalisa Conserve,  Latteria Sorrentina (gruppo Amodio), Gi.Metal, Magliano con forni realizzati su misura per la manifestazione, Loco for Drink con vari marchi di bevande tra cui birra Paulaner e Pepsi Cola. A conferma dell’importanza sempre crescente di questo evento,  di questo “Mondiale del Pizzaiuolo”, che per il prossimo anno promette sorprese ancor più eclatanti.

 

 

 

I vincitori e le categorie

Ecco l’elenco dei vincitori divisi per categoria. Napoletana Stg/Trofeo Caputo – margherita e marinara, con le sole varianti di pomodorini “ciliegia” e/o pomodori a spicchi: 1° Attilio Albachiara (Pizzeria da Attilio); 2° Giovanni Gagliardi (La Leggenda); 3° Francesco Cassiano (Checco Pizza). Creativa – premiata l’originalità degli ingredienti e la forma della pizza: 1° Marcello Avitabile; 2° Carlo Sannino; 3°  Roberto D’Egidio. Classica – ingredienti a scelta: 1° Salvatore Chierchia; 2° Massimo Bosco; 3° Federico Pellini. Scenografica – valutazione delle opere con giudizi del pubblico: 1° Vittorio Rossi. Pizza a Metro – valutata la maggiore approssimazione conseguita al metro lineare reale e la regolarità della forma ottenuta: 1° Tony Gimignano; 2° Gabriele Fazzini; 3° Eduardo De Filippo. Senza glutine: 1° Michele Croccia; 2° Massimiliano Stamerra; 3° Alessandra De Bellis. Acrobatica Free Style: 1° Antonio Vanacore. Acrobatica a squadre: 1° Scugnizzi acrobatici napoletani; 2° Team North America. Pizza più larga: 1° Michele Maresca. Pizza veloce: 1° Joseph Carlucci. Premio speciale alla memoria: Gennaro Di Matteo.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register