Una pizza per l’estate 2017

Napoli i 30 maggio 2017
Le Pizze per líEstate 2017  presentate a Napoli nella pizzeria Palazzo Petrucci in piazza San domenico maggiore.
Foto di Stefano Renna e Roberta De Maddi

Grande festa per la 5ª edizione di “Una Pizza per l’Estate by Mulino Caputo” che ha visto riunirsi, a Napoli, sulla terrazza della Pizzeria Palazzo Petrucci di Piazza San Domenico, 10 pizzaioli, tra emergenti e affermati, ma tutti di altissimo profilo. Ai quali si è affiancato, come ogni anno, il Maestro pasticcere Sal De Riso che, per l’edizione 2017 della kermesse, ha presentato il suo “Bacio Caraibico”. Questo appuntamento di inizio stagione offre ai pizzaioli l’opportunità di condividere esperienze e confrontarsi su tecniche e innovazioni. Una sorta di stati generali di metà anno, fortemente voluti dall’amministratore delegato del Mulino Caputo, Antimo Caputo: “Perché l’arte dei pizzaiuoli è antica, ma si rinnova sempre. Perché da noi, a Napoli, in Campania, chi ha raggiunto i vertici non è geloso dell’esperienza acquisita, ma ama trasmetterla alle nuove generazioni. Ed è questo lo spirito che ci anima anche nel corso del Campionato del Mondo dei Pizzaiuoli, la cui XVI edizione si tiene a Napoli dal 19 al 21 giugno”.

Le nuove proposte

Ecco quali sono le nuove proposte presentate a Napoli per l’estate 2017: il calzone al forno di Gino Sorbillo con la farina Biologica di Mulino Caputo; Estate nei Campi di Valentino Tafuri della Pizzeria Artigianale Tre Voglie di Battipaglia, con lievitazione indiretta e 32 ore di maturazione a temperatura ambiente; A’Brun, la pizza fritta aperta (a bruschetta) di Isabella De Cham di 1947 Pizza Fritta di Napoli; Fiori di zucca e alici, con le alici di Agerola è la proposta di Carlo Sammarco della Pizzeria 2.0; Gaetano Genovesi, dell’omonima pizzeria napoletana, ha proposto Terronia, con insalata di pomodori di Sorrento a Fresco; San Pasquale, dal nome delle omonime zucchine vesuviane, è la pizza proposta da Antonio Troncone della Pizzeria Fresco Caracciolo; Luca Castellano, di Castellano Le Pizze di Luca dei Colli Aminei, ha proposto VerdEstate, con farcitura di crema di peperoncini verdi; Cilento d’Estate (mi è scappato il tonno nell’orto), con mozzarella nella mortella e tonno di Palinuro è la pizza di Paolo De Simone della Pizzeria DaZero di Vallo della Lucania; Diodato Pironti, pizzaiolo del Bistrot Sal De Riso di Minori, ha proposto una tricolore Pizza Italia, farcita con pesto di basilico, mozzarella di bufala e datterini; Ivan Panico, pizzaiolo della Pizzeria Palazzo Petrucci ha presentato una Pizza Caponata con melanzane, olive bianche e sedano.

 

Copyright foto di Stefano Renna e Roberta De Maddi

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register