Al Ribalta di New York

newyork

Union Square è uno degli snodi nevralgici di New York. Ogni giorno ci transitano decine di migliaia di persone e ogni abitante della Grande Mela ci passa almeno una volta alla settimana. Proprio in una delle strade che si affacciano su Union Square, i primi di aprile, ha aperto Ribalta, italian restaurant and pizzeria. New York, se non lo sapevate, è la prima città al mondo con la maggior concentrazione di pizzerie: perché allora scrivere di Ribalta? Perché Ribalta, oltre alla cucina con i fiocchi, è una pizzeria italiana di elevata caratura, in grado di offrire un prodotto di altissima qualità. A confermarlo sono i personaggi dietro le quinte e il format. Nel team di gestione c’è, per esempio, il maestro pizzaiolo Graziano Bertuzzo e poi Stefano Cavinato. Per cuocere le 3 specialità che sono pizza classica, verace napoletana e pizza in pala sono stati installati addirittura 3 distinti forni. La farina utilizzata è quella della linea Le 5 Stagioni di Agugiaro&Figna Molini, la lievitazione viene fatta con Naturkraft, lievito madre che ha più di 8 anni (per una lievitazione di almeno 3 giorni), mentre le attrezzature per la lavorazione sono quelle di Gi.Metal. Insomma, come in cucina, tutte le materie prime sono rigorosamente made in Italy.

 

Gusto e atmosfera

“In fatto di pizza New York è la città più sofisticata al mondo: noi abbiamo voluto portarvi il nostro amore e il nostro know how per offrire un prodotto di alta qualità e alta digeribilità”, spiega Stefano Cavinato. Tanto è vero che, oltre a un ricco menù di pizza, per le 3 specialità del menù, come accennato, Ribalta ha allestito addirittura 3 forni differenti. Uno in mattoni, certificato dall’Associazione Verace Pizza Napoletana, uno a convezione in acciaio inox per cuocere di più la crosta e uno rettangolare, per la pizza in pala, che rende la crosta croccante ma l’interno morbido e gommoso. Nel locale, progettato dallo Studio Costa, oltre ai tavoli tradizionali alcuni banconi per il consumo sono stati collocati proprio davanti ai forni. Che cosa aggiungere d’altro di Ribalta, new entry nelle pizzerie di New York? Che il locale è piacevole, l’atmosfera elegante e rilassata, e che la pizza che si degusta non teme confronti. C’è voluto parecchio tempo per dar vita al locale, ma le ambizioni del team che ha pensato e progettato Ribalta puntano in alto, molto in alto.

 

 Un locale premium

Ribalta, che si trova al 48 est 12th Street di New York, dispone di 90 coperti più una ventina all’aperto, funziona dalla domenica a mercoledì da mezzogiorno a mezzanotte e, da giovedì al sabato, fino alla 1. Il target di clientela? La fascia trendy dai 27 ai 45 anni, quella che a New York consacra le nuove tendenze. Oltre a pizza di assoluta qualità (il locale è il quartiier generale  della Scuola Italiana Pizzaioli in America) Ribalta, italian restaurant and pizzeria, propone gastronomia nazionale e pasta: al timone della cucina c’è lo chef fiorentino Massimiliano Crocetti. Il menù offre antipasti, diversi classici primi e secondi piatti made in Italy. Ribalta propone anche una ricca selezione di vini italiani, birre, cocktail e liquori tipici. La bevanda più gettonata? è E’ lo Sgroppino, preparato con prosecco, vodka e sorbetto al limone piccante.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register