Pizza a tre mani

magri

Sarà che la pizza è un prodotto che per sua natura unisce: sia consumata in un locale che ordinata d’asporto è il miglior modo per trascorrere una serata in compagnia. Sarà che è un elemento fondamentale dell’identità italiana, nonostante per singolare paradosso le grandi catene globali ostentino nomi anglosassoni. Fatto sta che tre aziende di lunga tradizione familiare hanno deciso di offrire ognuna la sua specialità per dare vita a una pizza di alta caratura al 100% made in Italy. È successo a Milano a fine ottobre. La famiglia Calabria, che dagli anni ’30 si è concentrata su pelati, passata e polpa fino a fondare a Marigliano (Na) O Sole e’ Napule, ha messo a disposizione il rosso del pomodoro. Le bionde spighe di grano sono arrivate ben macinate grazie al Molino Magri di Marmirolo (Mn) che dal 1929, attraverso quattro generazioni, porta avanti una passione artigiana fatta di tradizione e innovazione, un’esperienza riconosciuta da 6 certificati di qualità. Il bianco della mozzarella è stato quello firmato Caseificio Beneduce, dove fior di latte, cacetti, provole e ricotte sono un culto: da Sant’Anastasia (Napoli) ogni fase della lavorazione (allevamento, mungitura, trasporto, trasformazione secondo antiche tecniche) è monitorata e certificata. L’amalgama di questi tre ingredienti d’eccellenza è stata elaborata in teglia da Federico Visinoni, Campione del Mondo di pizza in teglia 2015.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register