La Pizza Fiocco, quella originale!

pizza fiocco

“A Napoli piace molto lo sformato di patata con crosticina croccante, il crocchè e il gateox, uno sformato di patate ripieno di salame e prosciutto cotto. Allora abbiamo pensato: perché non fare rivivere le emozioni di ricette già conosciute come queste anche attraverso una pizza speciale?”. Così Roberto Susta, che con il fratello Salvatore gestisce lo Shekkinah, pizzeria ristorante di Volla, paese ai piedi del Vesuvio, spiega come è nata la Pizza Fiocco, una tonda che il giornale Il Mattino ha considerato la pizza più imitata di sempre. Ma che cos’è la Pizza Fiocco e come i fratelli Susta sono riusciti a produrla? “Innanzitutto prima di raggiungere l’obiettivo della Pizza Fiocco abbiamo fatto moltissime prove – racconta Salvatore – poi finalmente abbiamo trovato la ricetta giusta per rendere la Pizza Fiocco un’autentica delizia”. La Fiocco, in sostanza, è un disco di pasta con un fondo di panna sottile, prosciutto cotto, mozzarella e, questa la caratteristica principale, una granella dura di patate. “In pratica – spiega ancora Roberto – durante la cottura i granelli di patata si caramellizzano creando una copertura croccante e gustosissima”. Neanche a dirlo, è la pizza più richiesta nel locale, “crea una gustosa dipendenza” e, come detto, è quella più imitata nei paesi vesuviani.

 

Procedimento artigianale

“Ma la differenza rispetto alle imitazioni – puntualizza Salvatore – sta nel procedimento artigianale di trasformazione della patata. Quando scende dallo schiacciapatate, infatti, avviene una sferificazione della patata, scende cioè a granelli invece che a filone come capita per la patata normale. Per effetto della cottura, poi, all’uscita del forno, la Pizza Fiocco riporta un unico colore biondo dorato”. Alle 30 pizze in menù, equamente divise tra tradizionali e pizze gourmet, il locale propone una carta con 5-6 primi e altrettanti secondi. Se il forno produce un centinaio di pizze al giorno – con la Pizza Fiocco su tutte – in cucina la richiesta maggiore verte su scialatelli ai funghi porcini (per i primi) e tradizionale carne scottona per le pietanze. Insomma, attenti: se siete a Volla, ai piedi del Vesuvio, trovate un locale assai particolare, straordinario nella proposta, che può persino creare dipendenza “gastronomica”. Dalla Pizza Fiocco naturalmente.

L’insegna e la fede

Che i fratelli Susta siano pizzaioli esperti (oltre 20 anni di attività) e ricercatori di novità lo dimostra anche il nome del locale. Si chiamava Black&White quando erano tre i fratelli a gestirlo. Ora è diventato Shekkinah che in aramaico significa “luogo in presenza di Dio”. E non è un caso: i fratelli Susta, infatti, sono cattolici praticanti. Per questo, il giorno di chiusura è la domenica così come la Pizza Fiocco non si può degustare nelle feste comandate perché il locale tira giù la saracinesca. Aperto solo la sera (dalle 19 alle 24), chiuso nelle due settimane centrali di agosto, Shekkinah occupa 5 addetti, si sviluppa su 120 metri e dispone di una novantina di coperti.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register