Palestra con pizzeria

pizzeria olimia

 

Nel mondo della comunicazione esiste un termine inglese, “naming”, che indica la precisa volontà di chiamare un prodotto, un’azienda, un locale, con un nome appropriato, che rimandi in un modo o nell’altro, ma mai casualmente, a ciò che si fa o a quello a cui si è legati, magari per motivi affettivi. Insomma, il nome deve essere evocativo, deve significare qualcosa di preciso. E’ il caso della Pizzeria Olimpia: provate a immaginare perché si chiama così? E’ quasi ovvio: il locale è inserito all’interno di un celebre e frequentatissimo centro sportivo polifunzionale di Aulla, in provincia di Massa.

 

Puntare in alto

Avrebbero avuto vita facile, i gestori della Pizzeria Olimpia, nel loro lavoro: è evidente che una pizzeria situata all’interno di un grosso centro sportivo al confine tra Liguria e Toscana (siamo in piena Lunigiana) ha comunque un notevole numero di clienti. In pizzeria hanno però voluto fare di più, fin dagli esordi nel luglio del 2004 e hanno fatto più che bene: la parola d’ordine è stata da sempre qualità, negli impasti, nella scelta delle materie prime e nella gestione della sala. E così, ecco un successo commerciale solido, che ha portato parecchi avventori del locale (100 i posti interni e un giardino da 80 coperti) richiamati dal passaparola di una clientela di sportivi.

 

Salato e dolce

Non solo sportivi ma anche famiglie e comitive, tutti accomunati dal desiderio di mangiare una pizza come si deve. Siamo in Lunigiana, come scrivevamo sopra: largo quindi ai prodotti locali come il lardo di Colonnata, le salsicce locali, i funghi porcini della Cisa. Da segnalare la pizza Rustica (pomodoro, mozzarella, porcini, salsiccia) e la pizza Apuana (pomodoro, mozzarella, porcini e lardo). E per finire una cena che non supera mai i 13 euro la carta propone un pizza dolce, magari con nutella e crema pasticcera o, in stagione, con fragole fresche.

 

Cucina da banchetti

Nonostante il nome la Pizzeria Olimpia non è solo pizza: forte di una grande e attrezzatissima cucina e di un personale preparato (7 le persone tra sala e cucina) e efficace  può, su richiesta, offrire un servizio di ristorazione di alta qualità e per grandi numeri: pensate che si possono organizzare cene per 200 persone, nel segno del sapore tutto toscano di una cucina come quella di una volta!

 

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register