La casa del lievito madre

Fermentum_04

Gustare una pizza d’eccezione, abbinata a una birra artigianale, immersi nel fresco del Parco degli Acquedotti, polmone verde alla periferia sud-est di Roma: quella che prima poteva essere una semplice aspirazione, da poco più di due anni è diventata una realtà, grazie al duro lavoro di una cooperativa sociale che ai margini del Parco ha aperto il bar-pizzeria Fermentum. Ampio spazio all’aperto, con una zona giochi per i bambini a portata di mano, ma non eccessivamente vicina, per non disturbare chi approda qui per provare l’esperienza del lievito madre, in latino fermentum. E questo spiega tutto. “Le intenzioni c’erano tutte – conferma Andrea Fioramonti, che gestisce la cooperativa Manser -. Volevamo fare una pizza di qualità nel quartiere Tuscolano-Cinecitta. Per riuscirci, qui utilizziamo 11 tipi di farine diverse, tre diversi lieviti madre, da 70, 100 e 150 anni“.

Birre artigianali

Ne esce una carrellata di pizze, che partendo dalle tradizionali arriva fino a quelle più creative, con prezzi che variano dai 6 ai 16 euro. Come spiega Andrea: “C’è la Margherita Doc, un panetto di 300 grammi, mozzarella di bufala campana e pelati ‘stracciati’. La Testun Occelli, con finocchiona toscana, fiordilatte e Testun Occelli, un formaggio invecchiato nelle botti di Barolo. Ma anche quella con carciofini e bottarga, con la zucca, con caviale e tartufo”. A tutto ciò si aggiungono nel menù arancini e crocchette, fatti rigorosamente a mano, che spaziano da asparagi e taleggio ad animelle e pecorino, passando per patate alla ‘nduja o speck e fontina. Non potevano mancare le birre artigianali, must di ogni pizzeria di qualità che si rispetti. “Qui, addirittura arriviamo ad avere 64 etichette in carta più altre 6 alla spina”, sottolinea orgoglioso Andrea che, insieme ai suoi ragazzi in sala, aiuta gli avventori a scegliere gli abbinamenti, forte anche dei corsi di aggiornamento e delle visite ai microbirrifici sparsi per l’Italia e l’Europa.

Aperitivo all’aria aperta

Con l’arrivo della bella stagione il locale raddoppia la proposta e alla pizzeria affianca l’aperitivo, mantenendolo però ben distinto, sia come spazi che come offerta enogastronomica. Uno spiazzo con divanetti, delle vele a fare ombra e un bancone completano la scena,dove si gustano cocktail e si ascolta musica dal vivo, jazz in primis.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register