Innamorati del bagel

cecilia

Che cos’è il bagel? È questa la domanda più ricorrente all’Haus Garten, nuovo ritrovo romano che della ciambella salata americana ne ha fatto ragione di vita. Il “panino con il buco più popolare di New York”, come loro stessi lo definiscono, è la star di questo locale immerso nel verde e affacciato sul Tevere in zona Prati. Aperto da metà giugno, il Bagel bar si inserisce nella moda ‘paninara’ che sembra aver travolto la città, con un fiorire di paninoteche gourmet e forni che sperimentano lievitazioni, farciture e cotture all’avanguardia. E loro non fanno eccezione: il suddetto bagel, cioè pasta arrotolata a forma di ciambella, bollita e cotta al forno, croccante fuori e morbida dentro, viene farcito in mille varianti e impreziosito sulla crosta da sale, semi di papavero o sesamo. Il tutto accompagnato da insalata della casa (la Cole Slaw Salad con cavolo e carote, maionese e aceto di mele), quella di patate (New York Style con maionese, peperoni, prezzemolo e aceto) o la Tropical Black Beans con fagioli neri, peperoni, cipolle rosse e ananas.

 

Un mosaico di ingredienti

I bagels, ci tengono a sottolineare, vengono preparati tutti i giorni dal forno della signora Dina, senza conservanti nè grassi idrogenati. Si va da L’Italian Job (7,90 euro) con carpaccio di filetto di manzo aromatizzato, mozzarella di bufala, rughetta e pesto di basilico, al Patanegra e Brie (8,50), dal classico Ham & Cheese (5,50 euro), con formaggio Cheddar, al Veggie Burger  (6,00) con zucchine, melanzane, spinaci, pomodori secchi e riduzione di aceto balsamico. Ma non manca quello con Uovo e Tartufo (9,90 euro), con il Salmone Affumicato o il Bbq Turkey (6,90) con arrosto di petto di tacchino al miele servito con formaggio Cheddar e salsa barbeque. Ci sono anche insalate (dai 5,90 ai 7,90 euro) per chi ha eliminato i carboidrati dalla dieta e una lista di dolci (5,50), tutti rigorosamente americani, come l’Apple Crumble, il Waffle, il Brownie o il famoso Cheese Cake. Il tutto accompagnato da caraffe di caffè americano, succhi e frullati, ma anche birre artigianali e cocktail. Il tempio dei bagel infatti è aperto da mattina fino a notte fonda, intercettando sia i tanti professionisti degli uffici della zona che gli amanti dell’aperitivo e delle serate all’aperto, magari accompagnate dalla musica che alcuni dj amici propongono alternandosi alla consolle.

 

Birre a volontà

Nel tempio dei bagel non poteva mancare la birra per accompagnare la ciambella farcita, sia in versione artigianale che alla spina. Si va da quelle alla spina, le tedesche Warsteiner e Konig Ludwig Weisse, e l’americana Brooklyn Lager, fino a quelle artigianali in bottiglia, sempre rigorosamente Usa, come la Shipyard Blue Fin e la Monkey Fist Ipa. C’è anche la svizzera biologica Vollmond Appenzeller Bier e l’italica doppio malto So Sweet Birrificio Geco, fino alla più classiche in bottiglia, come Corona Extra e Menabrea.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register