La 48 ore di Roma

nash2

Ci hanno messo tanta passione, la loro esperienza di pizzaioli professionisti e tutto l’amore che nutrono per la pizza. È per questo che il risultato finale del primo Nashville’s Pinsa and Pizza Trophy, organizzato da Abramo Fini con la sua famiglia e con la preziosa collaborazione di Annamaria Marconi, può essere considerato decisamente positivo. Nella pizzeria Nashville di Roma si sono dati appuntamento a inizio giugno, per un serrato confronto durato due giorni, più di 35 pizzaioli provenienti da tutta Italia, professionisti che si sono esibiti in una serie di competizioni che hanno mostrato quanto la pizza sia in continua evoluzione sia sotto il profilo dello spettacolo sia sotto quello del gusto e della fantasia nella preparazione e nelle farciture.

Abramo Fini e Annamaria Marconi
Abramo Fini e Annamaria Marconi

Tre giurie specializzate

Cinque le categorie in gara: Pizza Classica, Pinsa Romana, Pizza in Pala, Calzone o Ripiena e Senza Glutine. I concorrenti e le loro creazioni sono passati attraverso il voto di 3 giurie specializzate, composte da professionisti del settore e addetti ai lavori che dovevano esprimere il loro insindacabile giudizio su gusto (con votazione da 60 a 100), presentazione (da 5 a 10) e cottura (da 60 a 100). La prima edizione di Nashville’s Pinsa and Pizza Trophy è stata un successo anche per l’apporto offerto dal team del Nashville, per l’esperienza di Enrico Bianchini, presente come coordinatore dell’evento e per la consueta simpatica presenza di Diego Lispi, responsabile nazionale Snip (Scuola nazionale italiana pizzaioli) intervenuto per l’occasione in qualità di presentatore del concorso. Al termine della manifestazione Abramo Fini e Annamaria Marconi hanno dapprima ringraziato i partecipanti, poi consegnato targhe ricordo agli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione della competizione (tra cui spiccano Di Marco, Rinaldi Superforni, Demetra e anche noi di PizzaFood) e infine hanno proceduto alle premiazioni cominciando dagli allievi, premio istituito per motivare le giovani leve a proseguire nella loro crescita professionale.

nash

 

La classifica per categoria

Pizza Classica: si è imposto Salvatore Lionello, seguito da Pino Rocco. Terzo gradino del podio per Gennaro Nappi.

Pinsa Romana: vittoria di Camillo Caddeo, secondo posto per Daniel Zvaleni, terzo classificato Pino Rocco.

Per la categoria Pizza in Pala primo posto a Gennaro Nappi, secondo classificato Luca Polce, terzo gradino del podio per Camillo Caddeo.

Nella specialità Calzone o Ripiena, successo di Pino Rocco, seguito rispettivamente da Camillo Caddeo e da Luiza Achitei.

Nel Senza Glutine ha trionfato Matteo Specchio. Seconda piazza per Giuliano Marongiu e medaglia di bronzo per Camillo Caddeo.

Pizza Classica
Pizza Classica
Pinsa Romana
Pinsa Romana
Pizza in Pala
Pizza in Pala

 

 

 

 

 

 

 

Calzone o Ripiena
Calzone o Ripiena
Senza Glutine
Senza Glutine

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register