Cucina della nonna, ma creativa

qb

E’ stato inaugurato di recente a Roma un ristorante molto interessante, Quanto Basta. E’ il sogno diventato realtà di Guido Marini, sommelier, giovane imprenditore e proprietario di alcuni banchi tra più rinomati del mercato di piazza Crati specializzati in frutta e verdura di stagione del territorio. Guido è conoscitore esperto e ossessivo dei prodotti della terra. Già in tenera età andava per i campi agricoli di proprietà della famiglia a seguire il ciclo della natura e la produzione. Per i suoi clienti seleziona solo il meglio che la terra può offrire. Per la carne, il pesce e i formaggi si rivolge esclusivamente a produttori locali e di nicchia.

 

Equilibrio e semplicità

Il compito di maneggiare queste materie prime di primissima qualità è stato affidato allo chef Luca Urriera, ex Executive Chef presso l’Hotel Columbus a Roma per oltre dieci anni. I piatti, equilibrati e semplici, sono rivisitati con un lieve tocco di creatività da Luca che punta in primis a esaltare il sapore delle materie prime. I gusti sono quelli di una volta che richiamano le antiche ricette dellea nonna. Tra i primi da segnalare l’Amatriciana di pesce spada, le Fettuccine al basilico con casalino e cacio cavallo e i Fusilloni Verrigni con zucchine romanesche e bottarga. Tra i secondi di carne ci piace annotare i Bocconcini di pollo panati al lime, mentre sul fronte ittico notevoli sono la Parmigiana di rombo e il Calamaro ripieno su letto di ceci e scarola.  Pane, pasta e dolci sono rigorosamente fatti in casa. La carta dei vini annovera 200 interessanti etichette italiane con particolare riguardo per i prodotti dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Non manca un’esigua ma attenta selezione di Champagne. Escluse le bevande il conto si aggira sui 45 euro. La proposta gastronomica è ampia e diversificata. All’ora di pranzo accanto al menù a la carte è previsto un menù del giorno leggero e veloce a partire da 20 euro. Alle 18.30 scatta il momento dell’aperitivo a tema che cambia tutti i giorni a partire da 7 euro che include un calice di vino in abbinamento a finger food. All’ora di cena l’atmosfera cambia e luci soffuse e musica lounge di sottofondo fanno da contorno a un’esperienza culinaria che vuole stupire i palati. Nella bella stagione un dehors con 25 coperti offre la possibilità di mangiare anche all’aperto.

 

Stile ultramoderno

Quanto Basta si sviluppa su due livelli ed è arredato con materiali pregiatissimi secondo uno stile ultra moderno. Si accede nel locale da una porta alta quattro metri, realizzata in cristallo e intersecata da listelle di legno Iroko, il pregiatissimo legno africano color miele, quasi a formare delle forme geometriche concentriche. Di fronte all’ingresso la cucina, completamente a vista, permette di ospitare qualche postazione per mangiare davanti ai fornelli. Per le pareti sono stati installati dei pannelli originalissimi fatti artigianalmente in legno Iroko e che formano delle onde scavate. Per i pavimenti si è utilizzato parquet sempre di Iroko e ardesia. Una scala in marmo nero assoluto porta al piano superiore dove c’è la sala con 45 coperti. Qui Guido ha prestato una particolare attenzione alla mise en place e al tovagliato realizzato con tessuti raffinati che esaltano l’eleganza dell’ambiente.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register