La Sicilia che non ti aspetti

cola

E’ una vera e propria passione, quella dei giovani fratelli Di Marco, che trae le sue origini dall’amore per il proprio paese d’origine, la Sicilia. E che racconta, attraverso le sue ricette, i  sapori, i profumi di una terra generosa e carica di storia. Ed è da questa bella isola che comincia questo racconto, dalla volontà di due giovani ristoratori di portare a Genova cultura e tradizioni gastronomiche siciliane lasciando però fuori dalla porta del loro locale, nel nome della ricercatezza e del passato, gli stereotipi. Don Cola, eletto miglior locale del quadrilatero genovese da un celebre quotidiano nazionale, rappresenta qualcosa di inedito, perlomeno da quelle parti. Ed è giovane, molto. Pensate che ha solo 3 anni di vita… Le sue parole chiave? Qualità, esclusività, unicità, ma lontani, dicevamo, dai soliti cliché.

 

Il concetto di alta gamma

Ecco quindi un nuovo concetto di ristorazione di “alta gamma”. “Volevamo evitare – ci racconta Vincenzo Di Marco, anima del Don Cola insieme al fratello Fortunato – di fare il solito lounge bar, tanto elegante e cool quanto, in realtà, freddo e asettico”. Nasce così la formula vincente, che unisce idealmente il cuore e il cervello. Un locale (menù non oltre i 25 euro bevande incluse, 20 posti coperti, 60 nel dehors sulla via pedonale durante la bella stagione) caldo, accogliente, elegante al punto giusto, con personale cortese e preparato ma, soprattutto, con una cucina raffinata e profondamente legata alle tradizioni gastronomiche isolane, senza però dimenticare le eccellenti etichette siciliane e gli ottimi drink analcolici e alcolici, preparati rigorosamente con frutta fresca di stagione. Ma che piatti propone la cucina del Don Cola?

 

Il sapore della tradizione

“Quelli dedicati alla nostra terra – prosegue Di Marco – ma con uno, anzi due occhi di riguardo. Uno rivolto alle ricette, che non devono essere scontate e banali, l’altro invece riferito agli ingredienti, tutti naturali e legati alla stagionalità”. Ecco allora l’olio extravergine d’oliva, il pistacchio di Bronte, il cioccolato di Modica, il pecorino locale, il fico d’india dell’Etna, il pane nero di Castelvetrano e molte altre proposte isolane. Tutte però accomunate dall’assoluta freschezza e genuinità e dalla volontà, come chiosa Di Marco “di esportare e far conoscere prodotti, materie prime, usi e costumi locali, per esportare un nuovo concetto, una nuova idea di Sicilia in Italia e magari nel resto del mondo”. Sono giovani, i fratelli Di Marco, ma hanno le idee molto chiare e guardano avanti. Ce la faranno ad arrivare lontano? C’è da scommetterci.

 

Quell’idea in più

Don Cola è anche, secondo la definizione dei fratelli di Marco, un Sicily Shopping, ovvero un angolo dedicato all’acquisto. Sugli scaffali del locale genovese e all’interno dei frigoriferi a vista sono esposti tutti i prodotti utilizzati per le ricette, tutti caratterizzati dall’elevatissima qualità e genuinità. Ma non finisce qui: nel periodo natalizio all’esterno viene allestito un vero e proprio negozio all’aperto. Un’idea in più per farsi conoscere e per far apprezzare ai clienti le proprie pietanze. Furbi, no?

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register