Vulcanica Snip!

snip

E’ nata nel 2008 e oggi conta già 20 sedi regionali e una internazionale nella Repubblica Ceca. Stiamo parlando della Snip, la Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli, una realtà molto dinamica nell’universo pizzeria. Nata dall’esperienza del maestro Luigi Conti, si avvale della collaborazione di una trentina di istruttori. “Mi sono a lungo interrogato – sottolinea Conti – su cosa mancasse sul mercato per la nostra professione. E la risposta è stata, alla fine, molto semplice. Mancava uno spazio referente regionale in grado di creare sinergie sul territorio. Sviluppando questo concetto si potevano esaltare le singole identità locali coordinandole a livello nazionale”. Come dire, la pizza è un patrimonio italiano, ma farcito di molteplici tipicità. Un piatto unico arricchito da mille ingredienti. Ogni regione, fornendo il suo contributo di materie prime e specialità, è sempre protagonista. Da segnalare che le sedi regionali Snip, a loro volta, aprono scuole locali. Una presenza capillare sul territorio che si traduce anche in un articolato fronte di iniziative.

 

Servizi a tutto tondo

La Snip è un vulcano di attività: organizza corsi professionali per diventare pizzaiolo (1° e 2° livello), per diventare Maester Istruttore, ma anche corsi di pizza senza glutine, di pizza acrobatica e i fondamentali corsi Haccp. “Studiare per diventare pizzaiolo – sottolinea Conti – è un investimento che dà i suoi frutti. Il corso di primo livello, per esempio,  qualifica professionalmente chi è in cerca di un’occupazione in un settore in continua evoluzione. Il corso è rivolto a tutti, senza limite di età, e prevede 40 ore di lezione in 6 giorni, di cui 15 circa dedicate alla teoria e le altre 25 alla pratica. In questo modo si acquisiscono le competenze per accedere a una professione meravigliosa”. Chi non passa l’esame, aggiungiamo noi, ha diritto a una nuova formazione. Non è poco. Come dicevamo, la Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli è molto dinamica. E’ attiva nel settore della consulenza sia riguardo la conoscenza e la lavorazione delle materie prime sia in merito alla scelta e all’utilizzo delle attrezzature. Una consulenza che si trasforma in investimento con l’affiancamento nell’apertura di una pizzeria. Tre i format proposti dalla Snip: Pizza Sana (al taglio), Planet Pizza (al taglio, al piatto d’asporto), Pizza di Mangiafuoco (al taglio, al piatto, al metro). “La nostra Scuola – interviene Luigi Conti – ha organizzato nel tempo una variegata gamma di servizi. Ci proponiamo in diverse declinazioni. Siamo in grado, per esempio, di organizzare eventi e meeting, baby pizza party e spettacoli di pizza free style. Questa è un’attività che ci sta molto a cuore e ci auguriamo che venga annoverata tra le discipline sportive”. A vedere gli acrobati Snip in pedana, in effetti, bisogna ammettere che sono atleti fatti e finiti.

 

Lo spirito agonistico

Che lo spirito della competizione sia presente nel dna della Scuola lo si evince anche dalle gare che organizza, dal Campionato mondiale Pizza Sana al Gran Trofeo Pala d’Oro, dal Campionato italiano della Pizza Mai Vista al Mondiale della Pizza alle Spezie. “A queste competizioni – puntualizza Conti – va aggiunta la prima edizione della Margherita Cup, che è andata in scena sul finire di ottobre a Brescia nell’ambito di Hosp&Food, la rassegna fieristica dedicata all’universo horeca. I concorrenti hanno dovuto preparare in 20 minuti 12 pizze Margherita una via l’altra, proprio come in pizzeria. La giuria ha valutato la continuità di lavoro, il risultato finale, l’uniformità di diametro, la presentazione e la pulizia”. Una gara intelligente e utile, in quanto strettamente connessa alla quotidianità professionale. Un esempio sul campo del pensiero che vuole comunicare la Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli.

 

 

 

Margherita Cup: le classifiche

 

Disciplina Margherita Cup

1° Gennarino Veltri (12 pizze con un diametro esatto di 30 cm in 17 minuti e 20 secondi)

2° Antonio De Luca (12 pizze di cui 11 con un diametro esatto di 32, 5 cm in 16 minuti e 44 secondi)

3° Massimiliano Vasta (12 pizze di cui 9 con un diametro esatto di 30 cm in 19 minuti)

 

Disciplina Pizza Ball

1° Claudio Stara

2°Giuseppe Lapolla

3° Antonio Scapicchio

 

Disciplina Pizza Free Style

1° Rodolfo De Luca

2° Marco Montuori

3° Giuseppe Lapolla

 

Disciplina Etica&Gusto

Petr Vesely (Repubblica Ceca)

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register