Un vero punto di “ristoro”

vita Nova

 

Novità nel panorama della gastronomia bresciana, il ristorante Vita Nova nasce dalla passione di quattro giovanissimi professionisti della ristorazione – 25 anni l’età media – capitanati da Roberto Giannoni, titolare dell’attività, che ha trasformato l’hobby della cucina in un vero e proprio lavoro. In questo primo anno il Vita Nova – una location unica: il Golf Club di Brescia – ha creato ben sei differenti menù alla carta seguendo la stagionalità degli ingredienti e applicando quell’innovazione che sta alla base della sua filosofia. Questo ristorante permette ai commensali (60 i coperti) di fare un viaggio nel gusto della cucina di ricerca della tradizione italiana scoprendo piatti molto diversi tra loro. Il menù, infatti, prevede proposte semplici ma caratterizzate da un’altissima qualità della materia prima, piatti in cui tradizione e innovazione si uniscono per creare qualcosa di unico, prodotti anche sconosciuti al nostro palato importati da altre tradizioni gastronomiche e ingredienti poco utilizzati nel panorama bresciano, ma meritevoli di riscoperta. Questa selezione (40 euro vini esclusi la media di un pasto) è uno specchio del Vita Nova ma soprattutto della sua anima, un’anima camposta da quattro giovani e promettenti professionisti che stanno portando avanti con energia e dedizione un progetto ambizioso.

Lo chef come guida

Questo primo anno di attività ha seguito due principali direttrici: la creazione di una dimensione esperienziale per il cliente che trova nel Vita Nova un luogo dove “ristorarsi” e staccare con la quotidianità e una continua evoluzione nella proposta gastronomica in cui non vengono meno la tradizione e il legame con le proprie origini. Oggi si iniziano a vedere i primi risultati di un lavoro costante e attento: si può notare un’importante evoluzione nella cucina, maturata nei sapori e negli abbinamenti, e una fidelizzazione della clientela che è cresciuta insieme al locale e che torna con una certa ritualità per sperimentare nuovi sapori e accostamenti. L’obiettivo finale è trasformare il Vita Nova in un ristorante di cui ci si fida e a cui ci si affida completamente, un luogo dove lo chef ha carta bianca e può guidare i propri clienti attraverso un percorso istintivo in cui sperimentare assaggi insoliti e accattivanti.

Un secolo in quattro

Il team del Vita Nova è costituito da Roberto Giannoni (29 anni, il titolare), Francesco Fascella (22 anni, lo chef), Alessio Guerriero (27 anni, il pasticcere), Erdjan Misini (22 anni, il responsabile di sala). Una squadra giovanissima: 100 anni in quattro.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register