Investire su se stessi

Businessman rocket - Self Empowerment concept

“Farsi strada con pochi soldi è possibile?”. Fortunatamente il settore della pizzeria è, per contenuti, un tipo di attività che non richiede grossi investimenti economici. Certo, occorre distinguere tra pizzeria da asporto, con consegna a domicilio, da quella con servizio ai tavoli. Le prime sono soggette alle norme vigenti di un’attività artigianale mentre l’ultima è, di fatto, un’attività commerciale con tutte le differenze del caso. Per una pizzeria del tipo commerciale occorreranno più investimenti iniziali derivanti dall’ospitalità che si offre al cliente: mi riferisco al servizio ai tavoli, al bar e all’uso di cucina se si tratta di ristorante-pizzeria. La pizzeria artigianale è da sempre invece l’attività che richiede un investimento molto accessibile, perché le normative vigenti la rendono semplificata nella sua realizzazione. Certo in tempi grami, come quelli che stiamo vivendo, anche quest’ultima attività può essere un impegno economico rilevante.

Le strategie

Ma come si può pensare di avviare una nuova attività di pizzeria senza dover ricorrere a notevoli investimenti? Essere in grado di aprire una propria attività senza spendere molti soldi e sentirsi vincenti, ritengo che sia ancora possibile. Occorre innanzitutto avere un’idea, scegliere un luogo, selezionare i fornitori, formarsi professionalmente e applicare un metodo di lavoro; in ultimo avere una buona contabilità. Prima di dare il via alla realizzazione pratica del progetto, occorre studiare tutte le possibili variabili che si potranno incontrare durante il percorso lavorativo. Essendo la pizzeria un’attività di vicinato (così la definiscono le leggi vigenti), un giovane pizzaiolo o un dipendente che voglia cambiare il suo status, deve valutare attentamente tutte le norme (compresa quella riguardante il codice stradale), saper redigere un business plan che sarà il primo passo per realizzare l’idea da sottoporre a un fornitore di attrezzature capace di realizzare la pizzeria in toto. La scelta del fornitore dovrà essere accurata, basandosi sulla sua solvibilità economica, (un fornitore che sta bene economicamente sarà in grado di sostenere l’investimento iniziale e rateizzare la spesa senza ricorrere alle banche).

La fase esecutiva

Fin qui progettare una nuova attività costerà solo in termini di dispendio d’energie intellettuali, ma poco in termini economici, per cui vale la pena soffermarsi molto in questa fase progettuale per cercare di risolvere tutte quelle variabili che potrebbero fermare i lavori o impedire l’apertura programmata. Una volta rassicurati della bontà progettuale, si potrà passare alla fase esecutiva sottoponendo al fornitore scelto un piano d’impresa correttamente compilato; sarà la garanzia offerta per convincerlo della bontà dell’operazione e della sicurezza di ottenere il pagamento dovuto nel tempo. Una buona formazione professionale scelta in base a dalle reali competenze dell’insegnante o dell’organizzazione che garantisce l’efficienza dell’offerta formativa sarà un valore aggiunto per scegliere il tipo di pizza da realizzare nel punto vendita. La pizza che dovrà essere messa in vendita avrà una valutazione che deve essere fatta in funzione dei potenziali concorrenti presenti, senza mai tentare di copiare o realizzare un prodotto che vada per la maggiore nel luogo scelto per la nuova attività. Preferire un location con concorrenti visibili, da una zona senza pizzerie, darà la possibilità di valorizzare la professionalità del pizzaiolo e garantire il successo dell’attività. Nel caso la pizza sia realizzata con tecniche, materie prime e attrezzature di qualità, sarà più facile acquisire una clientela fidelizzata perché potrà scegliere tra diverse versioni dello stesso prodotto. Una semplice pubblicità basata sul passaparola e un’attenta contabilità aziendale, finalizzata al rispetto del business plan oggetto del progetto iniziale, darà al pizzaiolo la certezza che gli obiettivi preventivamente calcolati siano facilmente raggiungibili. Anche un corretto comportamento di buon vicinato, con le altre attività del luogo che possono fare da fornitori, darà un contributo al successo della pizzeria. Acquistare le verdure deperibili tutti i giorni dal fruttivendolo vicino o alcuni prodotti dal macellaio e dall’alimentarista del quartiere, potrà aiutare nel promuovere la propria attività e acquistare la fiducia dei vicini. Avere un approccio al proprio progetto aziendale vincente significa conquistarsi la fiducia  e la credibilità necessarie perché il mondo del lavoro possa venire in aiuto al singolo e permettere di raggiungere un obiettivo senza investimenti iniziali, ma semplicemente programmando nel medio periodo il raggiungimento dell’obiettivo prefissato.  Atteggiamenti di questo tipo costano poco in denaro, ma rendono credibile l’individuo e soprattutto rendono possibile ciò che di massima si crede impossibile.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register