Ripartire con slancio

domandone

Finita l’estate, come va riorganizzato il locale per affrontare una nuova lunghissima stagione? Quali sono le mosse per buttarsi a capofitto nel lavoro con determinazione?

 

 

L’estate è la stagione dell’anno in cui si toccano le temperature più elevate, la più gioiosa ma anche la più faticosa. Si fanno orari di lavoro prolungati nel tempo, spesso e volentieri anche lo straordinario. Le risorse umane sono sottoposte a uno stress elevato per via delle condizioni atmosferiche, ma anche perché si apre la pizzeria a spazi esterni, quindi si cammina di più durante il servizio spendendo più energie. Anche le attrezzature risentono di un uso sicuramente più violento rispetto ai mesi meno caldi. Tutte queste considerazioni fanno sì che a fine estate si renda necessaria una riorganizzazione dell’attività di pizzeria programmandosi nel seguente modo:

  • In primo luogo occorre pianificare le ferie del personale scaglionandole, se il locale non deve effettuare la chiusura per riposo. Questo atteggiamento nei confronti delle risorse umane crea delle motivazioni aggiuntive che fidelizza il collaboratore al locale in cui lavora. Non solo, un periodo di riposo ha come scopo quello di rigenerare la forza lavoro, ponendola psicologicamente in obbligo di affrontare le stagioni più fredde in condizioni ideali.
  • Là dove è possibile stabilire almeno una settimana di chiusura al pubblico per eseguire tutte quelle operazioni di controllo relative alle condizioni delle attrezzature e del laboratorio stesso. Penso insistentemente ai frigoriferi, apparecchi dotati di condensatori, i quali per effetto dell’aria esterna al locale (dato che in estate tutte le porte e finestre restano aperte) sono sottoposti a un superiore intasamento  rispetto ai mesi invernali.
  • Un’accurata pulizia, aspirando tutte le impurità penetrate negli angoli più remoti del locale durante la stagione all’aperto, farà in modo di mantenere un ambiente salubre quando gli infissi saranno tenuti chiusi.  La mia mente corre  intensamente a chi vuole o utilizza il lievito naturale, il quale se prodotto in ambiente non idoneo, creerà parecchi problemi alla panificazione e successiva lievitazione della pizza.
  • Un’attenzione particolare va inoltre dedicata agli impianti di condizionamento (freddo-caldo) i quali durante l’estate sono sottoposti a stress lavorativo. Una buona manutenzione dei filtri impedirà lo spargimento di microbi e batteri nei mesi in cui saranno utilizzati al chiuso.

In questo modo è possibile riprendere il lavoro invernale con la certezza di ospitare gli avventori nelle condizioni igieniche ideali.  Di accoglierli in ambienti salubri specialmente se si è provveduto anche a rinfrescare la tinteggiatura dei locali.

 

Fornitori e aggiornamento

Tutto ciò riguarda l’aspetto legato all’ospitalità, a cui dobbiamo aggiungere più professionalità che verrà percepita dal cliente attraverso nuovi menù di pizze legate alla stagione autunnale, invernale e primaverile, cioè a tutti i periodi in cui si vive al coperto. Menù differenziati per stagioni offrono maggiori opportunità di lavoro e quindi di fidelizzazione dell’utente. Non solo, anche la scelta di materie prime di alta qualità farà percepire al cliente un impegno nell’attività che deve essere premiato. Da settembre a dicembre importante sarà definire accordi e possibili contratti con i fornitori sui consumi di alimenti per il  nuovo anno. In questo periodo iniziano le fiere del settore, le aziende presentano le novità per l’anno che verrà e il gestore della pizzeria è chiamato a informarsi e programmare gli acquisti per il futuro anno. Una buona programmazione negli acquisti produrrà per effetto un utile di esercizio insperato. Spesso e volentieri dietro le novità del settore alimentare sono rappresentati prodotti di crescente qualità, quindi importante sarà saperle utilizzare in modo corretto. Qualità e formazione sono un binomio direttamente proporzionale, per cui nei mesi invernali dare la possibilità ai collaboratori o a se stessi di aggiornarsi professionalmente permetterà di affrontare il futuro con una crescente certezza di successo.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register