Leggerezza, sapore e digeribilità

grassi

La sua filosofia di cucina punta sulla “purezza” dell’offerta gastronomica. Semplicità e genuinità sono valori tutt’altro che scontati e di facile applicazione. Ma chi riesce a impostarli con metodo è un passo avanti agli altri. Giuseppe Nardozza, Griglieria Pizzeria Ferro e Ghisa di Roma si presenta ai lettori di PizzaFood.

Una storia che inizia da lontano quella di Giuseppe Nardozza.

Sì e in tutti i sensi. Mi sono avvicinato al mondo della ristorazione per pura passione. Tant’è che mi sono trasferito dalla Brianza, dove esercitavo un’altra professione, a Roma. Ormai sono passati più di vent’anni e sono orgoglioso della mia scelta. Ferro e Ghisa è stato inaugurato nel 2007.

Quali sono gli ingredienti del successo?

Per reggere la concorrenza su un mercato che non regala niente sono elementi fondamentali servire un ottimo prodotto a livello organolettico, materie prime e ingredienti frutto di un’attenta selezione e un equilibrato rapporto qualità prezzo. La clientela è sensibile e accorta. In ultimo non vanno trascurati ambiente, atmosfera e arredo.

Come si articola la proposta pizza di Ferro e Ghisa?

Il nostro menù punta sui classici. Proponiamo infatti una ventina di ricette della tradizione, ma siamo aperti ad assecondare le esigenze della clientela. Serviamo così anche pizze personalizzate, su misura. E se si pensa che Ferro e Ghisa di spone di 180 coperti…

L’incontro con Molino Grassi.

Volevo avvicinarmi all’universo biologico e sapevo che Molino Grassi è sempre stato all’avanguardia in questo settore. Ho così deciso di provare la farina Multiuso della Linea Bio e non sono più tornato indietro. Le sue caratteristiche sposano la nostra filosofia alimentare che punta su leggerezza, sapore e digeribilità. E la conferma di aver effettuato la scelta giusta è l’elevato tasso di fidelizzazione della clientela a Ferro e Ghisa. Un riscontro quotidiano.

La ricetta

La Pizza Pera e Gorgonzola selezionata dalla Griglieria Pizzaria Ferro e Ghisa di Giuseppe Nardozza è a base bianca: un cavallo di battaglia del locale di Roma. Semplicità, gusto ed equilibrio i suoi punti di forza.

Impasto: viene realizzato con la farina Multiuso Linea Bio di Molino Grassi, lievito di birra, acqua, sale e olio extravergine di oliva. Lievitazione, tra le 48 e le 52 ore.

Cottura: in forno a legna alla temperatura di 420-440 °C.

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register