Aggiornamento continuo

 

Non basta fare “musica a orecchio”: per trasformare un semplice impasto nella più amata delle specialità gastronomiche d’Italia bisogna accostarsi alla professione nel modo giusto.  Impegno, attenzione, amore per la tradizione e un aggiornamento continuo: ecco gli ingredienti per realizzare una pizza dalla consistenza soffice e mai “ciccosa”. La  verace per eccellenza.  Questo il modo in cui Diego Lispi, titolare della pizzeria Mathreex Center di Gualdo Tadino (Pg), interpreta la sua professione. Classe ‘76, di origini salentine, ha iniziato a muovere i primi passi da pizzaiolo a 15 anni, durante la sua prima stagione lavorativa come secondo, presso un locale estivo della sua città,  per poi proseguire nel ‘94 in un noto locale di Gubbio.  Il suo talento viene subito premiato.  In un lampo gli si spalancano le porte di un nuovo pub ristorante pizzeria dove Diego, maturando le sue conoscenze, lavora per 6 anni, con il pieno consenso della clientela. Ancora giovane, si ritrova al timone del reparto pizzeria.  Anche i numeri sono importanti e riesce a sfornare oltre 400 pizze fragranti ogni sabato. “La lavorazione della pasta, la stesura, la farcitura, la cottura: niente deve essere lasciato al caso –spiega Diego-. È fondamentale anche la presentazione del piatto. Per diventare veri alchimisti della pizza occorre molta esperienza, creatività e studio continuo”. 

 

Stoffa da imprenditore

Inevitabile lo sbocco come imprenditore, nel 2002, per ritrovarsi oggi a gestire ben 6 pizzerie, i “satelliti” del Mathreex Center, suo locale principale. Un centro commerciale del cibo e del divertimento, nel cuore di Gualdo Tadino.  A dicembre scorso, l’ingresso alla Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli, di cui è maestro istruttore e responsabile per l’Umbria. “È stato un passo determinante per la mia crescita e consacrazione professionale – racconta – e ciò che ho ricevuto in questo breve periodo è stato importantissimo per fare il cosiddetto salto di qualità.  La Scuola mi permette di essere sempre aggiornato sul mondo della pizza a 360 gradi e di entrare in contatto con realtà diverse che per me sono sempre fonte di nuove idee di successo”. Il vulcanico Diego ha in dirittura d’arrivo un progetto di franchising, chiamato “pizza4you project”. Il via libera è previsto per luglio.

 

Pizze da bere

Il menù del Mathreex Center è sempre molto vario e sicuramente una delle pizze più particolari che escono dal forno di Diego Lispi  è quella presentata con successo al concorso “Pizza mai vista ” nell’ultima edizione: la “Whisky”. Una delizia a base di mozzarella, cipolla, gorgonzola, salsa tartufata, gamberi e whisky.  Diego sta lavorando alla sua ultima creazione, la “Cynar”, a base di salamino piccante, mozzarella, gorgonzola, alici, cuore di carciofi, e ovviamente di liquore Cynar. 

 

 

Diego Lispi

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register