Pizze mondiali

del vino

È stato ancora una volta il Campione del Mondo di Pizza Classica 2014, Giulio Scialpi, a prendersi cura dei palati delle centinaia di persone che il 10 marzo, come da tradizione, hanno partecipato a una serata davvero speciale. Per la location: l’elegante Abate Masseria&Resort, prestigiosa struttura ricettiva a Noci (Ba) gestita da Domenico Intini. Per il fine: l’incasso è stato devoluto all’associazione di promozione sociale Zoe. Per la gastronomia: Scialpi ha proposto in degustazione quattro pizze salate e due dolci. Altissimo il livello della proposta gastronomica: Ricordiamo la pizza salata Integrale a base di salsiccia con pomodorini, pesto di rape, crema di burratina con scagliette di mandorla e la pizza dessert Pan di Vigna con crema pasticcera al lime, frutti di bosco, zucchero a velo. “Pizze gourmet – ha precisato Scialpi -. Ricette di ricerca in cui ho utilizzato materie prime di pura eccellenza, a partire dalle farine”. Al proposito il Campione Scialpi ha utilizzato alcune referenze di punta di Agugiaro&Figna Molini distribuite dalla DelvinoCom di Bitonto. Fondata nel 1956, rifornisce oltre 400 pizzerie nelle province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Matera. Sul mercato pizzeria l’azienda pugliese si avvale della consulenza tecnica di Paolo Priore, professionista di primo piano che nel corso della serata ha illustrato le caratteristiche organolettiche delle farine utilizzate.

Un legame storico

“Collaboriamo con Agugiaro&Figna Molini da oltre 15 anni – ha sottolineato Antonio Delvino –. Un rapporto che si è edificato all’insegna della professionalità e che nel tempo si è cementato”. Giulio Scialpi nel corso della serata benefico-gastronomico in un paio d’ore ha sfornato per i 170 invitati 250 pizze utilizzando le farine Semina e Pizza Napoletana (linea Le 5 Stagioni), Multicereali e Pan di Vigna (MAg 98), Grano Franto (Le Sinfonie) e Integrale (A&F Storie di farina). “Una gamma di prodotti – ha commentato Scialpi – che mi ha consentito di esaltare le proprietà organolettiche degli ingredienti utilizzati per la farcitura”. E in sala è andato in scena effettivamente un intenso momento di alta cucina.

Nella foto in alto, da sinistra: Antonio Delvino, Paolo Priore, Domenico Intini, Giulio Scialpi

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register