Tra passione e marketing

IMG_20150508_202807
Fiore Guercio
Fiore Guercio

Formare un eccellente pizzaiolo significa poterlo inserire con successo in un mercato dove c’è una forte richiesta lavorativa, anche all’estero. Su questo principio, ad Acqui Terme (Al) è stata appena inaugurata una nuova sede della Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli, all’interno della pizzeria La Torre. A dare l’impronta internazionale, Fiore Guercio, 60 anni, originario di Cosenza, titolare del locale e istruttore dei corsi Snip.

La pizza, simbolo della preziosa gastronomia italiana, negli ultimi anni ha assunto una posizione di prestigio anche nel campo della ristorazione internazionale.  La Snip accoglie allievi di ogni nazionalità?

“Sì. Perché l’importante è circondarsi di bravi allievi per divulgare ovunque i segreti e le regole dell’arte bianca. Dato che la pizzeria rappresenta un’attività che offre opportunità di successo economico, occorre cercare di capire in quali Paesi è possibile esportare la professionalità”.

La Scuola offre la possibilità anche agli allievi degli istituti alberghieri di accedere ai corsi per pizzaioli, colmando così un vuoto?

“Certo. Facendo un corso con un istruttore Snip, imparare a fare la pizza diventa quasi un divertimento. Le tecniche di studio sono all’avanguardia e gli istruttori sono molto preparati e felici di trasmettere agli allievi l’amore per questo fantastico mondo. Una felicità che diventa contagiosa”.

Grande passione e ampia conoscenza delle materie prime: un binomio sufficiente per diventare uno chef pizzaiolo?

“La Snip offre una preparazione ad ampio raggio. Aiuta a diventare professionisti a tutto tondo, esperti anche nel fronteggiare gli imprevisti. Bisogna essere in grado di gestire tutte le situazioni, per esempio come quando capita che si rompe un’attrezzatura e bisogna correre ai ripari di corsa, mentre la sala è piena”.

Una pizza creata con amore si distingue dalle altre?

“La pizza è come la donna della tua vita: richiede attenzioni, va curata e, soprattutto, vuole che le venga data importanza. Il vero pizzaiolo deve saper trasmettere l’amore per la lavorazione di un prodotto vivo che può essere influenzato dal clima e dagli eventi della giornata: anche una piccola variazione di temperatura può sfasare il ciclo di lievitazione. Non si può andare a occhio e il dosaggio del lievito è fondamentale”.

La Ricetta: Pizza Sapori di Calabria

Per chi ama i sapori forti, una pizza tipo napoletana con cornicione alto da sgranocchiare fino all’ultimo morso. Sull’impasto, con pochissimo lievito, a lenta maturazione (6 ore), si stende una base leggera di pomodoro e mozzarella. Dopo la cottura, nel forno a legna, la pizza si taglia a spicchi su cui si pongono alternandole, fettine di soppressata e guanciale di Calabria.  Il tocco finale arriva con una stuzzicante spalmata di salsa di bianchetti al peperoncino, tipica di Amantea.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register