Un patrimonio da valorizzare

Studio, passione e tanta voglia di impegnarsi per valorizzare il nostro patrimonio dell’arte bianca: queste le caratteristiche che tratteggiano il profilo di Vincenzo Bastelli, 24 anni, da settembre Maestro Istruttore per la Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli per Napoli e provincia. I corsi si tengono presso la trattoria pizzeria D’Angeli di Napoli, dove Bastelli è il pizzaiolo di punta. Originario di Capodimonte (Napoli), nei dintorni della reggia dove il cuoco Raffaele Esposito creò 125 anni fa la celebre pizza in onore della regina Margherita, Vincenzo porta l’eredità di tre generazioni di pizzaioli.  Un talento maturato anche grazie a uno dei suoi maestri, il già Campione del Mondo Marco Lungo.

Come sei entrato a far parte della famiglia Snip?

“La mia costante ricerca di sapori nuovi e originali mi ha portato per caso a leggere una recensione della Snip su Internet. Ho chiamato subito il maestro Alessandro De Dominicis e da quel momento si è avviato un costruttivo rapporto di collaborazione”.

La Snip può diventare il trampolino di lancio per creare una pizzeria all’avanguardia?  “Assolutamente sì. Per la sua fama, il suo modo di impostare il lavoro e comunicare, per gli insegnamenti che propone, la presenza alle fiere e quelle che organizza e la possibilità che ci offre di confrontarci con altri grandi pilastri dell’arte bianca. Questa è l’eccellenza della Snip, che è diventata il miglior trampolino di lancio per i pizzaioli in Italia”.

Come si regge l’equilibrio di una buona pizza in tempo di crisi? “Sugli ingredienti non si deve badare a spese. Utilizziamo mozzarella fiordilatte di Agerola, il pomodoro di Sarno, la farina dei mulini più raffinati, olio extravergine premium. Abbiamo impostato una equilibrata politica qualità-prezzo in grado di soddisfare i palati salvaguardando il bilancio della pizzeria”.

Gusto e freschezza

Amore, passione e fantasia: un trinomio vincente per realizzare una pizza “bella” nella presentazione e con un impasto realizzato a regola d’arte. Con questa filosofia culinaria Vincenzo Bastelli ha creato la pizza D’Angeli, tra le più richieste dalla clientela del locale.  È a forma di papillon: al centro un cuore di ricotta di bufala campana e alle due estremità due mini pizze, una a filetto di pomodorino fresco e una Margherita. Il tutto condito con prosciutto crudo di Parma, rucola, scaglie di grana e un filo di olio extravergine.  Una raffinata esplosione di gusto e freschezza.

 

Vincenzo Bastelli

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register