Un talento in erba

 

L’insegna, Kinki Palace, è davvero particolare. Ma non è un caso che si chiami così: rimanda infatti a un celebre locale tedesco dove si balla, mangia e beve, interamente dedicato ai giovani. E la pizzeria Kinki Palace (siamo in Puglia, più precisamente a Trani, Bt) è il regno del giovanissimo – ha appena diciassette anni – Vincenzo Fracchiolla, bravissimo pizzaiolo figlio d’arte. Una pizzeria, ma non solo, formato famiglia: aperta nel giugno del 2000 dal padre Riccardo, è gestita dai genitori e dagli zii di Vincenzo. Una storia, quella del locale, lunga 13 anni, fatta di successo e di scelte gastronomiche diverse dal solito.

 

Tutto fatto in casa

Non solo pizza quindi, al Kinki Palace (70 i posti interni, oltre a una terrazza capace di ospitare altrettanti clienti), ma anche focacce baresi, antipasti caldi e freddi sia di mare sia di terra, fritture miste e golosi panzerotti fritti o al forno. Ed è tutto cucinato con ingredienti di prima scelta spesso di origine pugliese. Manca qualcosa? Un gustoso gelato fatto in casa attira, insieme agli altri piatti, la clientela ormai consolidata. Questi sono alcuni degli ingredienti di un successo, lo dicevamo, costante nel tempo. E’ la pizza, però, che al Kinki Palace fa la differenza.

 

Farciture ricercate

Semplicità e genuinità sono le parole d’ordine di Vincenzo Fracchiolla. Una ventina le referenze in menù: pizze fragranti, gustose ma allo stesso tempo leggere e digeribili, con ingredienti di origine locale. Le più gettonate? La pizza dello chef, con mozzarella di Andria, pomodori ciliegini, funghi delle Murge sott’olio (i cosiddetti Cardoncelli) e pancetta; molto apprezzata anche la pizza con mozzarella, cime di rapa, funghi, olive nere, pancetta e capperi, condita con una salsa “segreta” inventata da Vincenzo. Tutti soddisfatti, al Kinki Palace, per una genuinità che non supera mai i 10 euro, dolce e amaro della casa compresi.

 

L’istruttore di domani

E’ una storia curiosa, quella che lega Vincenzo Fracchiolla alla Snip, la Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli: essendo diciassettenne Vincenzo non può ancora essere istruttore per conto della scuola. Dallo scorso ottobre però segue assiduamente e con entusiasmo i corsi formativi della sede Snip di Trani imparando tutti i segreti e partecipando a gare, manifestazioni e fiere, con l’obiettivo di diventare a breve istruttore di free style e di pizza al piatto.

Vincenzo Fracchiolla

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register