Quando le idee sono chiare

 

L’insegna è un omaggio d’amore alla sua città natale, Tramonti, in provincia di Salerno. Perché qui, a Pieve di Soligo, nel Trevigiano, c’è chi la pizza l’ha importata e ne ha fatto un vanto. Il locale che presentiamo oggi quindi si chiama così, Pizzeria Tramonti. Inaugurato nel 2006 da Mirko Fariello, propone solo pizza d’asporto. Fragrante, gustosa, leggera e facilmente digeribile è pensata soprattutto per chi soffre di intolleranze alimentari: kamut, pizza senza glutine e pinsa romana sono infatti presenti in menù.

 

Farciture non scontate

Ma la scelta di Mirko è stata soprattutto strategica e ne ha decretato nel tempo il successo: un menù “controcorrente” con impasti alternativi e abbinamenti di ingredienti fuori dall’ordinario, usando solo prodotti italiani e legati alla stagionalità. Ecco quindi, dal cilindro di Mirko, uscire magie come la pizza con melanzane, pomodori semi secchi e salame piccante calabrese, ma anche altre ricette legate al territorio che prevedono radicchio di Treviso e asparagi freschi. E con 7 euro al massimo i clienti, più che affezionati, si portano a casa sapori e profumi invitanti, diversi dal solito.

 

Professionista completo

Ma Mirko Fariello non è solo il papà della fortunata Pizzeria Tramonti. Il suo sodalizio con la Snip, la Scuola Nazionale Italiana Pizzaioli è sempre più forte. Legatosi a lei nel gennaio di quest’anno, Mirko è istruttore e dirigente per il Triveneto. Infaticabile, professionale e quasi pignolo nei suoi insegnamenti, Fariello affianca la sua attività di istruttore a quella di “promoter” Snip con i suoi colleghi veneti. I vantaggi? Evidenti: diventare istruttori Snip significa alta professionalità, visibilità del proprio locale e un aumento notevole del proprio giro d’affari.

 

40 ore di lezioni

I corsi Snip tenuti da Mirko Fardello, oltre che rigorosi e altamente professionali, sono personalizzati: dal corso singolo con orari variabili, per venire incontro alle esigenze dell’alunno, a quelli di gruppo, che non prevedono un numero superiore alle 3 persone, seguite quindi in maniera molto approfondita. Una quarantina le ore destinate alle lezioni, che permettono di formare alla perfezione i pizzaioli professionisti del futuro.

 

Mirko Fariello

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register