Gusto solidale

varese

Lo fanno con il cuore. Perché la pizza è un piatto globale, ma anche un’occasione per trasmettere fiducia nella vita, per dare momenti di allegria ai più deboli, ai più sfortunati. Ecco perché l’evento sociale Una Pizza per la vita ha tanto successo. Giunta alla IX edizione, organizzata dal team Acrobatico Pizza Champ e coadiuvato da Leone Coppola, presidente Assopizzerie di Varese e titolare della celebre Caretera di Gavirate, Una Pizza per la vita, in programma a metà del mese di settembre, è diventata un appuntamento fondamentale, meglio ancora un incontro tra gusto e solidarietà. Gusto perché Leone Coppola e i suoi fanno della qualità della pizza un elemento fondamentale della giornata benefica; solidarietà, perché le spese e i costi sono sempre stati a carico del gruppo Caretera, mentre gli incassi sono interamente devoluti alla Cooperativa Sociale Anaconda di Varese (associazione Onlus che si prende cura dei disabili). Nel cuore della fiera Città di Varese, nel padiglione dedicato agli spettacoli, ogni edizione di Una Pizza per la vita è un appuntamento non stop con pizza in tanti gusti e versioni, cabaret, balli di gruppo, animazione per bambini, dj set e spettacoli di pizza acrobatica. Una giornata intensa, che nelle precedenti edizioni ha raccolto i fondi necessari per acquistare un pulmino per la Onlus e coprire le spese di alcuni importanti servizi per disabili. Una pizza per la vita quest’anno si arricchisce di novità, sempre con lo scopo di raccogliere fondi per la cooperativa Anaconda.

 

Un giornata diversa

All’evento Una pizza per la vita partecipano pizzaioli che arrivano da tutta Italia e dalla vicina Svizzera. Da questa edizione ai pizzaioli si affiancano anche i panificatori che, grazie alla collaborazione con Simona Lauri, panificatrice di fama, realizzano pane e sculture in pasta di pane destinate alla vendita benefica. Per dare alla manifestazione anche uno spirito competitivo, da questa edizione parte il 1° campionato Una pizza per la vita, il cui incasso viene interamente devoluto alla Onlus Anaconda. E poi, una simpatica gara-sfida: il “mangia mangia”, competizione aperta a tutti (iscrizione 15 euro) che consiste nell’ingerire più pizza Margherita possibile nel tempo massimo di 10 minuti. Durante la giornata, inoltre, guidati dalla musica live di Silvio Dj, gli acrobati del Team Pizza Champ si alternano in evoluzioni che come sempre catturano l’attenzione del pubblico e certamente regalano un sorriso e qualche momento di allegria ai più sfortunati. Insomma una giornata diversa nella quale la pizza è decisamente protagonista del sociale. Perché è fatta col cuore. E pagata con il portafoglio degli organizzatori.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register