Vinitaly, ottima annata

vinitaly

Tutto il mondo a Vinitaly, con operatori professionali da 140 Paesi, ben 20 in più rispetto al 2014. In totale i visitatori sono stati circa 150 mila, ma rispetto al passato c’è stato un incremento dall’Estremo Oriente, con Thailandia, Vietnam, Singapore, Malesia. Cresciuti il Messico e l’Africa, con new entry interessanti come Camerun e Mozambico. Bene pure il Nord Africa, con la ripresa di Egitto, Tunisia e Marocco sia per il vino che per l’olio extravergine di oliva di Sol&Agrifood. “I grandi mercati di Usa e Canada da soli hanno rappresentato il 20% degli oltre 55 mila visitatori esteri. L’area di lingua tedesca, Germania, Svizzera e Austria, si è confermata la più importante con il 25% delle presenze, il Regno Unito è al terzo posto con il 10%, seguono in termini numerici i buyer dei Paesi Scandinavi e quelli del Benelux – ha sottolineato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Abbiamo registrato grande soddisfazione da parte degli espositori, per la capacità di Vinitaly di migliorare di anno in anno il numero di buyer esteri e la qualità dei visitatori, mantenendo alto il numero dei contatti, tanto che aziende private di grande rilevanza hanno già sottoscritto rinnovi triennali per le prossime edizioni”.

La top ten dei Paesi

Nella top ten dei Paesi, ha impressionato la crescita della Francia, che ha preceduto il Giappone, mentre Cina, Hong Kong e Taiwan si sono collocati all’ottavo posto. La Russia, nona, è stata l’unica in controtendenza come conseguenza della difficile situazione geopolitica in atto. Al decimo posto il Brasile. Da segnalare in aumento le presenze da altri Paesi dell’Unione Europea, in particolare da Polonia e Romania. Questo 49° Vinitaly ha testimoniato anche il ritorno di un certo ottimismo per il mercato interno, con operatori, sia del canale horeca, sia della gdo, provenienti da tutta Italia. Appuntamento a Verona dal 10 al 13 aprile 2016 per il Vinitaly della 50ª edizione.

Numeri e curiosità

Sono state circa 576.000 le bottiglie stappate nei quattro giorni di Vinitaly, per un totale di 2,8 tonnellate di tappi di sughero e 200.000 tonnellate di vetro. I bicchieri utilizzati130.000. Nei giorni del Salone internazionale del vino e dei distillati, la comunicazione si è nutrita anche di curiosità e tra queste da segnalare l’annullo postale di Vinitaly che le Poste Italiane, nell’ufficio all’interno alla Fiera, hanno rilasciato a beneficio degli appassionati di filatelia, ma anche gli 11.100 follower di Twitter (@VinitalyTasting) o i 116.000 like della pagina ufficiale di Vinitaly su Facebook.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register