Garden Pizza Experience

apre Pasini

Molino Pasini ha interpretato il buon vivere ambientando la pizza in un contesto “green”, un inedito modello di locale contemporaneo. È successo a Milano nell’ambito di Che Pizza! L’evento, che ha riunito tra i più grandi pizzaioli d’Italia, ha visto lo spazio Pasini creare un blend a base di pizza, piante e design: la “Garden Pizza Experience”. L’arte della farina si è così legata all’attenzione per l’ambiente e all’amore per l’arredo d’interni d’autore (Knoll e Cassina) sviluppando un concept in cui il prodotto si è fuso con l’esperienza nell’assaporarlo. “Un green restaurant che si propone come la sintesi di un locale ideale, in cui il prodotto è protagonista e viene valorizzato dall’atmosfera accogliente in cui è immerso”, ha commentato Gianluca Pasini. Renato Bosco (Saporè, San Martino Buon Albergo, Verona), con la sua brigata, ha proposto sei ricette a base di una miscela di Primitiva (farina di grano tenero Tipo 1 “300”) e de Il Maestro (farina di frumento tenero Tipo 1) di Molino Pasini. Per iniziare due pizze doppio crunch farcite con Mortadella Igp con pistacchio, stracchino artigianale, mozzarella fiordilatte e Prosciutto cotto affumicato, Morlacco del Grappa, semi misti. A seguire pizze crunch semplici con Burrata alla pugliese, crudo di Parma 30 mesi, polvere di cipolla rosa, Burrata, pomodorino confit, polvere di pomodoro e basilico nero. Hanno concluso la degustazione firmata Renato Bosco le pizze Gorgonzola, noci e pistacchi e Burrata con gamberi di Mazara del Vallo e teste di limone. Alto palato anche lungo il momento del dessert. Il pasticcere dell’anno 2010-2011 Salvatore de Riso, membro Ampi, ha stuzzicato gli ospiti con Babamisù (tiramisù con babà al caffè), torta Ricotta e pere, Panarea (ricotta e pistacchio), Profumo del Mediterraneo e Delizia al limone.

Renato Bosco
Renato Bosco

Pasini prima di deriso4 Pasini

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register