Arte Bianca protagonista a Host

arte bianca

È stato uno dei maggiori protagonisti di Host 2017. Un ruolo, quello del settore Pane-Pizza-Pasta, confermato anche dai numeri del comparto, come ha rilevato la ricerca “Servizi di ristorazione, apparecchiature, macchine e accessori: una filiera d’eccellenza”, promossa da HostMilano e condotta a da Magda Antonioli Corigliano, direttrice Master in Economia del Turismo dell’Università Bocconi, e Sara Bricchi, ricercatrice MET Bocconi. Secondo la ricerca, nel 2016 ammontava a 45,2 miliardi di euro il valore del commercio mondiale di macchine, apparecchiature ed accessori per la ristorazione, la panetteria, la pasticceria e la gelateria, settori nei quali l’industria italiana è spesso leader mondiale. L’Italia risulta infatti terzo esportatore mondiale, con una quota del 7,2% nel 2016, inferiore soltanto a quella di Cina (39,3%) e Germania (7,8%). Come ha rilevato lo studio, secondo i dati ISTAT nel 2015 in Italia erano quasi 267.500 le imprese nel comparto ristorazione/panetteria, pasticceria e gelateria. E, in controtendenza con la crisi, il loro numero era in aumento. Una crescita che si deve soprattutto al mutato atteggiamento dei consumatori, che cercano sempre più una “esperienza” anziché un “prodotto”. Atteggiamento al quale gli operatori rispondono proponendo format di locali innovativi e originali che spesso mixano caratteristiche e prodotti diversi.

Un settore in crescita

Nell’ultimo ventennio il settore è stato in continua crescita e per il triennio 2017/2019 si prevede un ulteriore incremento del 5,4% annuo. (Fonte: elaborazioni su dati Ulisse per Fiera Milano, 2017). “Tanto nei bar e ristoranti, come nelle panetterie e pasticcerie, sia le abitudini alimentari sia lo stesso concept si stanno muovendo in sintonia con quanto rilevato dalla ricerca – ha commentato Magda Antonioli –. Il ‘mangiar fuori’ è diventato a tutti gli effetti un’attività leisure e, molto spesso, un’opportunità di socializzazione: i commensali non guardano più solamente a quello che c’è nel piatto, ma anche all’atmosfera del locale e all’intera esperienza associata. Allo stesso tempo si riscontra come sempre più alta sia l’attenzione alla qualità di quanto si consuma, tanto a livello di prodotti freschi e salutari, quanto di sostenibilità e trasparenza lungo l’intera filiera di approvvigionamento: i consumatori sono sempre più attenti ed interessati a conoscere la provenienza degli ingredienti utilizzati in cucina ed il contesto di produzione”. Tra le nuove frontiere del gusto per la pizza che si sono confermate in questa edizione di Host, il senza glutine, la pizza in pala e la pizza gourmet, insieme alle nuove tecniche d’impasto e farcitura.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register