Uno show intorno al menù

apertura

Qual è la formula del successo? Sicuramente questa è una domanda ricorrente, che aleggia in pizzeria e che, molto spesso, si ferma sul banco di lavoro, accanto a farina, olio, levito, sale e a tutti gli altri ingredienti che servono per farcire il disco di pasta con originalità e creatività. Per provare a dare una risposta al tormentone, potremmo partire proprio da questi due ultimi elementi. Perché, come ben sappiamo, senza un pizzico di fantasia è difficile che il business decolli o aumenti. Il punto di partenza è l’individuazione dell’idea giusta, quella che porta una ventata di novità sulla tavola, ma non solo. Oggi, infatti, il settore della ristorazione in molti casi rischia di non vivere più solo di “semplice” arte culinaria. Una pizza gustosa e croccante talvolta può non bastare per attirare nuova clientela e fidelizzarla. È necessario, quindi, anche stupire, rinnovare e incuriosire. Coniugando, per esempio, ristorazione e intrattenimento. Senza aver paura di osare, è possibile avventurarsi in territori che magari sono ancora inesplorati, come quelli delle formule a tema. Perché abbia successo, però, una serata di questo tipo deve essere organizzata in maniera decisamente puntigliosa, senza lasciare nulla al caso. Per quanto riguarda gli argomenti, invece, non ci sono regole o limiti; le formule da scegliere sono infinite. Ora è il momento di lasciare libera la fantasia, alimentandola, magari, con alcune storie e idee di successo. Proprio come quelle che vi proponiamo in queste pagine.

 

Da cosa nasce cosa

Da una formula di attrazione può nascere un’opportunità. Le serate a tema, infatti, rappresentano l’occasione giusta per far conoscere alla clientela, specialmente a quella non abituale, l’intera offerta della propria attività di ristorazione. È questa l’opinione di Vincenzo Natale, uno dei titolari del Ristorante Pizzeria Canabè, a Caserta, che organizza diverse serate, come quella che ha come protagonista le esibizioni dal vivo, con differenti artisti e generi musicali. “Grazie alla musica – sono le sue parole – il cliente si immerge in un’atmosfera estremamente piacevole, nella quale diventa naturale dare uno sguardo più approfondito all’intero menù.  È l’occasione giusta per fargli conoscere tutto ciò che si propone e, al tempo stesso, coccolarlo e viziarlo. Può capitare, quindi, che il cliente intenzionato a gustare una pizza, venga invogliato a ordinare anche un antipasto o un piatto particolare”. A volte, complici le serate a tema, succede anche il contrario. È il menù del ristorante a convogliare nel locale nuovi clienti, con il desiderio di assaporare una pizza fatta a regola d’arte. È questo ciò che è accaduto – e accade – durante la serata araba organizzata dal Ristorante Pizzeria Torre di Malta, a Cittadella, in provincia di Padova. “La mia formula – rivela Francesco Peruzzo, il titolare – prevede l’esibizione, in una delle due sale del locale, di una ballerina del ventre che danza tra i tavoli, mentre il cliente assapora le specialità orientali.  Nella stanza attigua si serve la pizza, il cui profumo è sempre invitante. È capitato che i clienti della serata araba, tornassero nel mio ristorante per ordinare la pizza, con la conseguente fidelizzazione”.

 

Spunti e suggerimenti

Sempre più gradite dalla clientela, le formule a tema possono anche avere un risvolto inaspettato. Possono, infatti, rappresentare l’occasione giusta per far incontrare, a chi ne prende parte, l’anima gemella. È questo l’obiettivo della serata single, in programma a breve all’interno del Ristorante Pizzeria Masseria Della Fontana Vecchia, che si trova a San Cipriano Picentino, in provincia di Salerno. “Giocare – spiega Giuseppe Grimaldi dalla Masseria – è molto semplice. Dopo aver ricevuto un numero identificativo e una scheda di ‘gradimento’, uomini e donne si siedono in tavoli da due, uno di fronte all’altra. Hanno 200 secondi per parlare e conoscersi. Scaduto il tempo, gli uomini scalano di un posto, per fare in modo che avvenga un nuovo incontro”. In altri casi, lo scopo della serata è addirittura didattico. “Il martedi sera – racconta Giampiero Bottini, uno dei titolari del Ristorante Pizzeria La Nuit di Perugia – l’appuntamento è con la cultura. La serata che organizziamo si chiama Konversando e dona la possibilità ai clienti italiani di migliorare l’uso della lingua inglese, incontrando al tavolo insegnanti madrelingua”. Tra una fetta di pizza e l’altra o mentre si gusta una squisita pietanza, tutto diventa più semplice, anche l’apprendimento di una lingua straniera.

 

Le novità sono on line

Elemento da non trascurare nell’organizzazione di una serata a tema è la comunicazione. Come si fa, quindi, a donare visibilità agli eventi in programma? A mostrare la strada verso il successo di queste formule è il web. La maggior parte dei ristoratori, infatti, pubblicizza le serate sul proprio sito. In alternativa, le piattaforme sociali, come Facebook, consentono di entrare in contatto con moltissimi clienti potenziali.

 

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register