Quando il calice non mente

Riedel

 

Nel cuore delle langhe piemontesi, terra ricca di vigneti, cultura e ricchezza enogastronomica, si sono tenute recentemente due degustazioni organizzate da Angelo Gaja – la prima dedicata a 34 ristoratori, la seconda a 28 produttori di vino –  per eleggere i calici Riedel migliori per il Nebbiolo. Dopo una dimostrazione di come anche la percezione dell’acqua possa cambiare in base al bicchiere utilizzato, Georg J. Riedel ha condotto personalmente le degustazioni accompagnando gli ospiti nel pregiato mondo del Barolo, protagonista della due giorni. Per l’occasione sono stati degustati, oltre ai vini di casa Gaja, quelli prodotti dagli stessi ospiti: molti, infatti, i viticoltori che hanno assaggiato il Nebbiolo di propria produzione nei vari calici Riedel messi a disposizione, votando il bicchiere che, a loro giudizio, esaltava al massimo le qualità del vino. Georg Riedel, infatti, sostiene da sempre “l’importanza di dare voce ai veri protagonisti della scena vinicola, quegli stessi produttori che scelgono di valorizzare e di potenziare al massimo, attraverso la scelta del calice più adatto alla specifica varietà d’uva, la percezione organolettica dei propri vini”. A seguito delle degustazioni, l’azienda austriaca ha ottenuto un importante risultato: gli ospiti hanno, infatti, confermato all’unanimità che il bicchiere Riedel per il Nebbiolo è in assoluto lo strumento ideale per esaltare le proprietà uniche di questo prestigioso vitigno.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register