Enologia, aromi e cultura

vernaccia new

Un evento doc dedicato ai wine lovers, è questo e molto altro “Appassimenti Aperti”, manifestazione enologica di grande richiamo giunta alla sua 7ª edizione, che l’11 e il 18 novembre si terrà a Serrapetrona (Mc), famosa per la produzione della Vernaccia. La manifestazione, organizzata dall’Istituto marchigiano di tutela vini Imt, sarà l’occasione per creare un profondo sodalizio tra il territorio e uno dei suoi prodotti simbolo: la Vernaccia di Serrapetrona Doc e Docg in un’atmosfera unica che condurrà il visitatore nelle cantine, per l’occasione aperte al pubblico, che sveleranno i loro “tesori”. Intere pareti di grappoli di Vernaccia nera appesi ad appassire saranno lo scenario che accoglierà i presenti. A Serrapetrona l’usanza di appassire le uve è divenuta oggi un simbolo del territorio, poiché è caratteristica primaria per ottenere questo vino unico, difficile da produrre per le sue complesse fasi di lavorazione: il Docg è l’unico spumante rosso italiano sottoposto a ben tre fermentazioni, conquistando una aromaticità unica e inconfondibile. Una parte delle uve viene vinificata al momento della vendemmia, il restante, almeno il 40%, viene messo ad appassire. Entro la metà del mese di gennaio l’uva viene pigiata e alla fine del mese inizia l’ultima fase, la più delicata, che consiste nell’unione del mosto ottenuto dalle uve appassite con il vino base. “Turismo ed enologia –  ha affermato Alberto Mazzoni, direttore del Consorzio Imt – sono i cardini di una moderna politica di sviluppo e di valorizzazione del territorio e delle aziende. Le Marche hanno dimostrato che il binomio funziona egregiamente  e siamo fermamente convinti che il patrimonio enogastronomico custodito dalle cantine, assieme ai paesaggi rurali, rendano la nostra regione unica”.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register