Sbatti il fritto in prima pagina

C’è da esserne orgogliosi, perché finire sul Financial Times non capita tutti i giorni. E nemmeno per questioni di Borsa, ma di pura gastronomia. Protagonista di questa cronaca il ristorante Vecio Fritolin di Venezia. O meglio, il suo fritto misto. Ecco cosa ha scritto Nicholas Lander sulle pagine del quotidiano londinese: “…E per ultimo, per quello che è diventato un rituale per ciascuna visita, abbiamo mangiato un piatto di fritto al Vecio Fritolin, vicino a Rialto, dove ci ha accolto il sorriso di Irina Freguia, una combinazione attualmente accentuata dalle doti del giovane chef Daniele Zennaro. Ci siamo seduti in un angolino del locale, un artista noto è entrato e il manager del locale gli ha detto: ‘Ancora qua?’. Per quello che ho potuto capire era la sua terza cena al Vecio Fritolin in 3 notti… Fortunato!”. Lander ha scelto di assaggiare uno dei piatti storici del locale, il fritto misto. Infatti, il nome Vecio Fritolin deriva dagli storici “fritolini”, piccoli locali che vendevano pesce appena fritto. Il pesce veniva servito in cartocci di carta: lo scartosso (cioè il cartoccio) di pesce fritto.  “Il fritto misto rimane senza alcun dubbio il nostro piatto più richiesto – ha precisato Irina Freguia – anche se proprio grazie alla creatività e alla professionalità dello chef Daniele Zennaro la cucina sta evolvendo”. 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register