Il museo della macchina per caffè

MUMAC

La cara macchina per caffè, una presenza rassicurante che ha determinato l’identità dei nostri bar. Un oggetto che ci accompagna da un centinaio di anni, ma che nel tempo si è evoluto insieme alle nostre vite mutando aspetto, dimensioni, capacità, tecnologie. Ma un oggetto che continua a scandire la quotidianità di milioni di consumatori merita un riconoscimento, va celebrato per bene. L’occasione l’ha servita un compleanno eccellente, i 100 anni della Cimbali, operatore di primo piano nella produzione di machine per caffè espresso. All’interno dello stabilimento di Binasco, alle porte di Milano, ha dato vita al MuMAC, il Museo della macchina per caffè. Il museo è il frutto di un lavoro di gruppo che ha visto coinvolti la famiglia Cimbali, i collaboratori dell’azienda nella comunicazione e nel marketing, un collezionista privato, Enrico Maltoni, che ha raccolto gran parte delle 80  macchine in esposizione, e gli architetti Paolo Balzanelli e Valerio Cometti, responsabili di allestimento e grafica. Un museo molto particolare, che non è solo una sfilata di beccucci, manopole e leve, ma un’occasione per ripercorrere un secolo di storia con allestimenti d’epoca, fotografie, manifesti, video, oggetti iconici e una colonna sonora. Un viaggio nel tempo accompagnato dal profumo del caffè espresso. Curatore del Museo è Andrea Kerbaker, raffinato e acuto uomo di comunicazione, bibliofilo e scrittore. Il MuMAC è in ottime mani.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register