Un arcobaleno di sapori

news Brasil

I differenti gusti registrati e canonizzati, in Brasile, non sono più quantificabili e il numero di varianti non trova riscontro nemmeno a Napoli, Roma o Milano. La scuola brasiliana, di solito, vuole la pizza bassa, croccante e molto farcita. In aggiunta a quelli inediti, anche i tipi di pizza tradizionali sono stati “brasilianizzati” nel nome, così come i loro ingredienti. Tra le pizze più richieste troviamo la mussarela (mozzarella, pomodoro a fette, origano e olive), la quatro staggione, la calabresa (mozzarella, salsiccia piccante e olive), la alitte (con alici) e la portuguesa (con o senza pomodoro, ma sempre con mozzarella, olive nere uova, prosciutto affumicato e cipolle). Veri e propri classici sono la frango com catupiry (mozzarella, pollo e formaggio cremoso del Minas Gerais, del tipo requeijão) e la Parma (mozzarella, prosciutto di Parma e parmigiano reggiano). Inusuali sono la frango com quiabo (pomodoro, mozzarella, pollo e quiabo, vegetale vagamente simile alla zucchina, dalla caratteristica forma a capsula), la churrasco (mozzarella e picanha) e la carne de bode (mozzarella e carne di capretto). La creatività asiatica trova nella pizza un terreno fertilissimo per potersi esprimere: le proposte vanno dalla frango thai (pollo marinato, pesto di arachidi, zenzero e semi di sesamo), alla pato Pequin (anatra al forno, funghi shitake e salsa agrodolce), fino alla mango tandoori (gamberi all’indiana cotti nello speciale forno tandoori, mango, peperoni e curry). Una vera e propria delizia è la pizza dove il formaggio viene messo sia sopra che all’interno della pasta, farcendone i bordi a doppio strato un po’ come si è usi fare in Liguria con la focaccia di Recco, per esempio. Numerosi estimatori, infine, trova la pizza dolce, con vari tipi di frutta, magari adagiati su un letto di cioccolato. La vena innovativa brasiliana applicata al piatto ha dato origine anche a modi di servirlo profondamente diversi da quelli originali. La pizza verdeoro è più grande rispetto a quella italiana e viene affettata appena sfornata. Questo perché in Brasile non si è soliti ordinarla individualmente né consumarla quando si è soli, ma se ne scelgono tanti tipi quanti sono i commensali, spesso numerosi. Viene portata in tavola all’interno di speciali contenitori di metallo che la tengono calda e ne viene servita una fetta a ciascuno, in modo che tutti abbiano modo di gustarne i diversi sapori.

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register