Campioni di altruismo

Grande fermento ha animato l’8 ottobre la Fiera di Varese. Qui, nell’ambito della Festa della pizza varesina, è andata in scena l’l1ª edizione di Una Pizza per la Vita, evento che ha messo in palio per il terzo anno l’omonimo Trofeo. Un plauso va tributato agli organizzatori della giornata Leone Coppola e Valerio Torre. Coppola è il Campione del Mondo 2013 di pizza classica e titolare del ristorante pizzeria Vecchio Ottocento by La Caretera di Gavirate (Va); Torre, suo fedele braccio destro, è un pizzaiolo di alto profilo che per la sua competenza ha presentato i professionisti che si sono dati battaglia e ha gestito la competizione. “Sono saliti in pedana – ha precisato Torre – 30 pizzaioli, di cui 3 provenienti dalla Svizzera, 2 dalla Spagna e dalla Francia e 1 dal Belgio. Quattro giudici degustatori e due ai forni hanno valutato le pizze realizzate dai concorrenti che si sono confrontati nell’ambito di due categorie: Pizza classica e Freestyle”. Una macchina organizzativa ben collaudata quella del Trofeo Una Pizza per la Vita, che ha potuto contare su sponsor di grande levatura come la linea di farine Le 5 Stagioni di Agugiaro&Figna Molini in collaborazione con il suo distributore Demetra di Desio (MB). Una giornata intensa che, oltre al momento agonistico, ha svelato la sua consueta anima solidale. L’intero ricavato della giornata fieristica è stato infatti devoluto alla fondazione onlus Il Ponte del Sorriso che si propone di sostenere la realizzazione di un ospedale materno infantile, dove sorrisi, colori, spazi vivaci, attenzione, giochi, calore sono le parole chiave per accogliere mamme, neonati, bambini e adolescenti. La Festa della pizza varesina è stata anche stand gastronomici, show cooking, cabaret e l’attesissimo spettacolo di pizza acrobatica allestito dal gruppo Pizza Champs. 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register