La farina che unisce terre lontane

Terra d’approdo dei mercanti provenienti dall’Est, da sempre le aree che si affacciano sul Mare Adriatico e quelle del vicino Oriente hanno avuto punti d’incontro. Anche per quanto riguarda il cibo, primo e principale mezzo di scambio culturale tra le popolazioni che si trovano a condividere il medesimo spazio sociale. Molino Dallagiovanna ha fatto propria questa tesi e l’ha sposata a Tuttofood (Milano, 8-11 maggio) dove, grazie all’arte e al mestiere del maestro Gianluca Guagneli – romagnolo Doc – ha portato in scena una rappresentazione gastronomica all’insegna del gusto e delle farine di qualità. Sotto i riflettori, una delle due nuove nate nel parco miscele Dallagiovanna: la kebabread, studiata appositamente per la produzione di pane pita e panini per kebab, che durante la manifestazione milanese è stata protagonista anche di una serie di degustazioni di pita all’italiana preparata dal maestro Guagneli.

Impasto equilibrato

Obiettivo, il dimostrare come anche in preparazioni differenti per provenienza, ma molto simili per lavorazione, la kebabread si configuri come miscela ottimale. Piadina e pita, infatti, condividono la forma, hanno simile spessore e cottura ed entrambe si prestano a farciture tradizionali dolci e salate. La farina kebabread si è dimostrata ideale per entrambe, sia nelle lavorazioni artigianali classiche sia in quelle contemporanee. Con la kebabread si ottiene un impasto equilibrato, che può facilmente essere arricchito con il latte, può essere conservato con la tecnologia del freddo e lasciato riposare senza cambiamenti delle proprietà fondamentali. Il maestro Guagneli consiglia, per piadina, pita e panini, un riposo di 24 ore a 4 °C.  Una farina a elevato valore aggiunto indicata per kebab soffici e morbidi, con il profumo e il gusto della tradizione. Un prodotto in linea con un mercato in forte espansione. La kebabread, insieme all’altra miscela presentata a Tuttofood – La Triplozero per pasta fresca, nelle versioni Classica e Gold – è un prodotto “Original Dallagiovanna”.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register