Cottura uniforme sopra e sotto

Con il bruciatore a gas sotto la piastra, la cottura della pizza risulta sempre uniforme. Viene installato sui forni rotanti prodotti da Kuma di Verona. Utilissimo per fronteggiare i picchi di lavoro, riporta la piastra a temperatura in un attimo

Alessandro Fratton e Mauro Segat sono i titolari della Kuma Forni di San Giovanni Lupatoto, alle porte di Verona, azienda molto conosciuta nell’universo ristorazione per la produzione di forni rotanti per pizzerie nelle versioni a legna, a gas e misto. I plus per gli operatori professionali sono innumerevoli. Innanizutto all’uniformità di cottura ci pensa la piastra con il suo moto rotatorio. Grande attenzione inoltre è stata posta anche all’ergonomia e alla disposizione delle attrezzature del laboratorio; tutti i modelli possono essere sia destri sia sinistri, forni in diverse dimensioni con capacità di 7, 10 e 15 pizze da 32 centimetri.

La rosa di calore
“Da segnalare – sottolinea Alessandro Fratton – che la bocca d’infornata e il vano legna/gas sono adiacenti e presentano accessi separati. La piastra inoltre risulta sempre calda grazie a un riscaldo ausiliario che, di serie, è rappresentato da una resistenza elettrica corazzata a basso consumo. Ma l’operatore, e questo è un optional, può scegliere di far installare sotto il piano di cottura un bruciatore a gas che, come la resistenza, permette al forno di mantenere la piastra sempre a temperatura per tutto il tempo in cui viene utilizzato”. Il bruciatore di Kuma Forni è in grado di produrre una rosa di calore a contatto con il refrattario di circa 60 cm di diametro. Il forno può essere dotato di bruciatore con attivazione manuale (on/off) o automatica. In questo caso sarà una sonda al laser collegata alla piastra di cottura a dare il via al riscaldamento supplementare quando necessario.

Manutenzione ridotta
“Si rivela utilissimo per fronteggiare i picchi di lavoro imprevisti. Diffonde un calore immediato e va a risolvere in un attimo il problema dell’abbattimento di calore della piastra di cottura. Abbattimento che fa infuriare i pizzaioli determinando una scarsa cottura della pizza nella parte inferiore. Con il nostro bruciatore, che oltretutto richiede una manutenzione banale e ridotta all’osso, non si avranno più le pizze cotte di sopra e bianche di sotto”.

 

E c’è anche il miniforno

Nella sua strategia che mira a soddisfare le esigenze degli operatori professionali, Kuma Forni ha realizzato un prodotto studiato per tutti quei pubblici esercizi che vogliono diversificare l’offerta gastronomica aggiungendo la pizza, ma non hanno lo spazio sufficiente per l’installazione di un forno di dimensioni tradizionali. Si tratta del Mini Forno Rotante,  il più piccolo del mondo. In produzione nelle versioni a gas, dotato di bruciatore automatico con controllo fiamma e temperatura, e a legna, presenta una piastra con un diametro di 86 centimetri. Le misure – 140 cm di larghezza per 130 di profondità  – gli consentono di essere spedito al cliente già montato. Viene distribuito rivestito in lamiera (ma è personalizzabile) e con un cavalletto di appoggio in ferro. La messa in opera è pressoché immediata: è sufficiente effettuare gli allacciamenti della canna fumaria (diametro 16 cm) e, nel caso, all’impianto gas.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register