Infood, il made in Italy in Svizzera

Da sinistra Giorgio Agugiaro con Gerardo Cuomo e la figlia Rosa

Gerardo Cuomo è un imprenditore fatto e finito, che ha le idee ben chiare in testa e sa come muoversi. A Pollein (Aosta) giuda il Caseificio Valdostano, un tempo azienda produttrice di mozzarella ma oggi distributore di prodotti food (fresco, secco e gelo), non food e attrezzature per l’universo horeca. Un portafoglio che conta oltre 2.000 referenze di aziende di elevata caratura. Ma la Val d’Aosta a Cuomo sta un po’ stretta e decide di guardare oltre confine. Inizia così a distribuire i prodotti del suo catalogo in Savoia e poi si orienta verso la Svizzera, dove raggiunge Ginevra. L’obiettivo della sua azienda è però quello di ampliarsi in modo omogeneo sul territorio elvetico. Sonda le potenzialità del Vallese, separato da Aosta solo dal traforo del Gran San Bernardo, e si rende conto che la realtà è molto interessante. C’è grande domanda di prodotti italiani, le pizzerie sono guidate da nostri connazionali e dal punto di vista della distribuzione l’area geografica è ampia e promettente. Cosa fa allora Cuomo? Apre una società a Martigny, la RistorFoods, e mette in piedi addirittura una evento espositivo.

 

Un grande stand operativo

“Abbiamo organizzato a Martigny la prima edizione del salone Infood – sottolinea – dove abbiamo invitato i nostri partner commerciali a esporre la propria produzione a beneficio degli operatori professionali elvetici, ma non solo”. La manifestazione si è svolta il 19 e il 20 maggio e Gerardo Cuomo ha distribuito migliaia di inviti all’universo trade svizzero, francese e valdostano. Una grande opportunità per tutti di farsi conoscere. Agugiaro&Figna Molini ha partecipato con un grande stand operativo, dove oltre a essere esposta la linea completa di farine a marchio Le 5 Stagioni i tecnici dimostratori Paolo Aggio e Roberto Di Massa hanno realizzato pizze su pizze e spiegato ai colleghi esteri tecniche cottura, abbinamento degli ingredienti di farcitura e caratteristiche dei singoli prodotti. Per essere ancora più incisivo, il mulino di Curtarolo (PD) ha organizzato un corso dimostrativo, che si è tenuto entrambi i giorni della manifestazione fieristica, per realizzare la Vera Pizza Napoletana e la pizza a base soja. A questo proposito lo chef promoter Roberto di Massa ha spiegato le caratteristiche della farina Pizza Napoletana, la tradizione più autentica, mentre Paolo Aggio, dopo aver presentato al pubblico i punti di forza delle farine Le 5 Stagioni, si è soffermato sui plus di quella Pizzasoja, da sempre molto apprezzata sui mercati esteri per le sue caratteristiche organolettiche.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register