La rivoluzione sotto la pizza

 

L’innovazione parla sempre più spesso italiano e, in questo caso, ha un piacevole accento veneto. Di Verona, per la precisione. È in questa città, infatti, che nel 1992 è cambiato il modo di intendere la cottura della pizza. Il merito va a Ferdinando Marana, il titolare di MaranaFORNI che, dopo anni di studi e prove, ha creato Su&Giu, un forno rotante in grado di cuocere le pizze in maniera automatica, pur mantenendo l’elevata qualità del prodotto finale. Il suo segreto è l’alzata del piano di cottura e lo slogan che lo accompagna è ‘acquistatevi un aiutopizzaiolo’. Per comprenderne il significato, è necessario partire dalle caratteristiche del prodotto che, per l’occasione, sono illustrate proprio dal titolare di MaranaFORNI, che oggi vanta la presenza in 60 Paesi in tutto il mondo.

 

Legna, pellet e gas

Disponibile anche nella versione a pellet e a gas, il forno rotante a legna Su&Giu è diverso da tutti gli altri presenti sul mercato. “È l’unico, infatti – rivela Ferdinando Marana – dotato dell’alzata del piano cottura che, grazie al movimento di traslazione, si mantiene sempre in temperatura”. Sollevandosi, la piastra rotante rimane in prossimità della cupola assorbendo il calore necessario per scaldarsi. Grazie a questo sistema, il piano cottura rimane sempre caldo, sfruttando la stessa fonte di calore usata per le pizze, che vengono cotte ad altezze intermedie, alla temperatura ideale. La cottura omogenea, la qualità e la fragranza del prodotto da forno sono assicurate; la rotazione Su&Giu, inoltre, non prevede l’intervento del pizzaiolo tra l’infornata e la sfornata ed elimina il rischio di bruciare o rompere le pizze. “Come si può ora ben comprendere – interviene Marana – questo particolare forno è un aiuto pizzaiolo a tutti gli effetti e presenta numerosi vantaggi. In termini di produttività, perché consente di cucinare un numero maggiore di pizze nello stesso arco di tempo; di qualità, perché permette di creare pizze perfette; di tranquillità, in quanto non necessita di operazioni manuali da parte del pizzaiolo, per girare le pizze”. Infine, ma non da ultimo, è da considerare il risparmio sul personale che ne consegue. A rendere unico sul mercato questo forno, anche il quadro comandi, che permette di visualizzare rapidamente parametri preimpostati dal pizzaiolo – come la temperatura interna e il tempo di cottura – e il Turbo, un sistema ulteriore e opzionale per mantenere il piano di cottura in temperatura senza la necessità di fonti di riscaldamento ausiliarie.

 

 

Fuoco laterale

Il forno rotante a legna Su&Giu è anche sinonimo di pulizia. Il fuoco, al suo interno, si trova in posizione laterale rispetto alla piastra di cottura, separato da una griglia che delimita la zona di combustione e quella di cottura. La legna è inserita nel forno tramite un’imboccatura laterale, quindi senza la necessità che passi sul piano di cottura.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register