Tecnologia e artigianalità

Corrado Di Marco

La pizza in tutto il mondo è sinonimo di italianità e di fragranze mediterranee, ma un alimento così semplice in apparenza nasconde molti segreti, dai quali dipende il suo inconfondibile gusto e la digeribilità. Il primo di questi è la scelta di ottimi ingredienti, soprattutto di una farina di qualità. La farina, un termine che evoca semplicità, in realtà ci introduce in un settore di alta specializzazione, poiché i grani di partenza sono molti e ciascuno con caratteristiche ben precise atte a esaltare le lavorazioni. Gli antichi grani sono ormai introvabili sul mercato, poiché sono stati soppiantati da nuove selezioni più ricche di proteine, che conferiscono maggiore redditività. Per creare quelli che Corrado Di Marco, in stile cinematografico, chiama “gli effetti speciali sulla pizza” una farina pura di frumento non basta, bisogna aggiungere le caratteristiche uniche di altri cereali quali soia e riso.

 

Gusto e digeribilità

Le miscele per pizza sono un compendio di forza, elasticità e tenuta di acqua nell’impasto, per garantire un prodotto leggero e nel contempo resistente a una lunga lievitazione. La forza di una farina è data dal suo contenuto in proteine; quindi più il prodotto è di qualità, più le proteine sono equilibrate tra loro e quindi la maglia glutinica che si formerà sarà tanto fitta da trattenere i gas prodotti durante la lunga lievitazione. La durata della lievitazione, lo ricordiamo, è importante per ottenere un prodotto finale perfettamente digeribile. La farina di soia contenuta nelle miscele per pizza, oltre a fissare un maggiore contenuto di acqua, conferisce la stessa croccantezza e gusto che prima erano ottenuti con l’aggiunta di grasso suino. Quella di riso assicura invece un’ulteriore ritenzione di acqua prima e dopo la cottura, formando una crosticina fine e croccante. La pasta acida di frumento essiccata (la pasta madre), aggiunta alle miscele da Corrado Di Marco, serve ad accelerare tutti i processi di maturazione e la pasta della pizza avrà un gusto insuperabile e grande digeribilità.

 

Soluzioni per i pizzaioli

Non sempre è facile trovare il giusto equilibrio nelle miscele, ma Corrado Di Marco con i suoi mix di farina, soia, riso e pasta madre essiccata ci è riuscito. E ne va giustamente orgoglioso, visto il grande successo dei suoi mix e delle ultime nate Pizzasnella Rosa Export, Pinsa Romana Export e Pinsa Romana Export Più Fibra. Tre soluzioni ad hoc che aiutano il pizzaiolo permettendogli di realizzare basi scottate migliori della cottura diretta e che velocizzano il lavoro ai tavoli. Il felice connubio tra ricerca avanzata nella scelta dei grani migliori e l’antica sapienza trasmessagli dal nonno fornaio hanno consentito alla Di Marco Produzioni Alimentari di diventare un’azienda di primo piano nel settore delle miscele per pizza.

Le tre nuove stelle

Ecco le tre nuove creazioni della linea speciale per la pizza: Pinsa Romana Export, Pizzasnella Export e Pinsa Romana Export Più Fibra (miscela di frumento). La principale e più importante caratteristica di questi nuovi prodotti messia punto da Corrado Di Marco è la eccezionale ritenzione di acqua nell’impasto e durante la cottura, conservando comunque una crosta friabile e fragrante e un inconfondibile gusto di pane antico. Tecnologia moderna per i sapori di un tempo.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register