In tavola gli aromi di una volta

“La nostra missione è riportare sulla tavola degli italiani i profumi e gli aromi di una volta”. A parlare è Andrea Ottolina, amministratore delegato di Molino Colombo. “E il nostro Centro di Ricerca & Sviluppo – prosegue – lavora con l’obiettivo di ricercare sempre farine che siano in grado di rispondere a questa esigenza”. Da questa idea nascono farine come Grangusto, Lievisol, PizzaMi e Risosol.  Grangusto è una farina tipo 1 di estrazione che ha caratteristiche sensoriali, nutrizionali e salutistiche uniche ed è stata concepita per ritrovare i sapori di una volta coniugandoli con i moderni dettami di una sana alimentazione moderna. E’ una farina ricca di proteine nobili  arricchita con fibra di frumento per aumentare il contenuto di sali minerali. “Ma ciò che caratterizza questo tipo di farina – puntualizza dalla sede di Paterno d’Adda (LC) Ottolina – è il germe ‘vitaledi frumento. Grazie a un processo di produzione innovativo mantiene inalterate le sue caratteristiche nutrizionali esaltando il profumo e l’aroma del pane e della  pizza. I vantaggi dell’utilizzo di questo processo innovativo di produzione del germe vitale di frumento si esplicano anche in una maggior duttilità dell’impasto grazie all’azione attiva del germe e a una maggiore capacità fermentativa dello stesso. Inoltre le qualità nutrizionali del prodotto vengono mantenute inalterate”. Il germe “vitale” garantisce anche un elevato contenuto nutrizionale, fosfati di magnesio, ferro, potassio e vitamine B ed E  e oligoalimenti, elevandone così le caratteristiche nutrizionali e salutistiche.

 

Abbinamento perfetto

“In abbinamento a Grangusto – continua Ottolina – abbiamo pensato di proporre Lievisol, un lievito naturale essiccato in polvere. Lievisol sostituisce il lievito di birra e permette di produrre una pizza con lievito naturale con il vantaggio di avere il massimo della costanza e della stabilità del prodotto, essiccato sempre con il giusto Ph. L’abbinamento con Grangusto è perfetto, poiché esalta sia le caratteristiche sensoriali e nutrizionali della farina combinandole con un metodo di lievitazione naturale particolarmente apprezzato dal consumatore finale”. PizzaMi invece è una miscela di farina di grano tenero, farina di soia e farina di segale. “La farina di segale – spiega Andrea Ottolina – caratterizza il prodotto donando alla pizza un’ottima croccantezza e un aroma intenso e molto particolare; la farina di soia consente con l’elevato contenuto proteico di dare all’impasto ottime caratteristiche di tenuta in fase di lievitazione e inoltre contribuisce a emulsionare l’impasto contribuendo a dare croccantezza alla pizza”. Ultima novità per la pizzeria al taglio è Risosol un mix particolarmente adatto alla produzione di pizze in teglia. “La pizza si scioglie in bocca – spiega Ottolina – la farina di riso mantiene una morbidezza e sofficità incredibile della mollica, mentre la crosta risulta essere sottile e leggermente croccante”. La pizza si mantiene morbida anche se viene riscaldata più volte e il prodotto è ottimo per la produzione di focacce.

 

Consumi in crescita

I trend di consumo di questi prodotti sono in crescita grazie a un consumatore sempre più attento ai contenuti salutistici del prodotto, abbinati alla capacità di soddisfare in pieno gli aspetti sensoriali e di gusto. “Il nostro target – puntualizza Andrea Ottolina – sono aziende attente a recepire un messaggio che combini la naturalità e la genuinità del prodotto con un altissima qualità, riportandoci a profumi e aromi che stanno sempre scomparendo e sempre più vengono ricercati dai consumatori più esigenti”.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register