Le Olimpiadi della pizza

Un’estate all’insegna delle Olimpiadi. Oltre a quelle di Londra, i Giochi Olimpici si sono svolti anche a Napoli in occasione della prima Convention Internazionale dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, presieduta da Antonio Pace, che si è tenuta dal 3 al 5 luglio presso la Città della Scienza. Tra i partner dell’evento Agugiaro&Figna Molini, azienda di grande rilievo nel settore della produzione di farine e semilavorati di alta qualità, fondata sulla tradizione di un antico passato unita a una forte propensione alla ricerca e all’innovazione. Durante la Convention, come accennato, hanno avuto luogo le Olimpiadi della Verace Pizza Napoletana. Alle Olimpiadi hanno partecipato ben oltre cento pizzaioli, provenienti da quattro continenti, che si sono sfidati in cinque discipline diverse e, per la prima volta, hanno gareggiato partendo dall’impasto della pizza preparato in loco.

 

 

Discipline e vincitori

Vincitore nella disciplina “Pizza Classica” è stato Ohoka Shuhei, pizzaiolo giapponese; due italiani, Giuseppe Cravero e Salvatore Gatta, hanno trionfato invece rispettivamente nella disciplina “Pizza Fantasia” e nella “Mastunicola”. La migliore “Pizza Fritta” è stata opera  dello statunitense Dino Santonicola mentre ancora un giapponese, Komatsu Masakazu, si è imposto nella disciplina “Pizza più creativa”. Il Medagliere Internazionale ha visto al primo posto l’Italia, seguita da Giappone e Stati Uniti. Torniamo alla Convention, che si è rivelata un significativo momento di confronto per tutti i soci dell’Avpn e per gli addetti ai lavori oltre che un’imperdibile occasione per celebrare la pizza di fronte a una platea internazionale di professionisti del settore.

 

Momenti di formazione

La Convention ha presentato un intenso programma di attività, incontri scientifici e laboratori del gusto. Di notevole interesse anche i workshop, suddivisi in tre giornate tematiche: la prima dedicata a “Lieviti e Fermenti”, la seconda a “I 5 elementi – Acqua, metallo, fuoco, terra e legno”, la terza a “I 5 sensi”. Il workshop di Agugiaro&Figna Molini ha analizzato il lievito madre della linea Le 5 Stagioni Naturkraft – Naturalmente Verace, che il centro di ricerche di Agugiaro&Figna Molini ha sviluppato con il sostegno dell’Università degli studi di Parma e in collaborazione con lo staff tecnico dell’Avpn. Agugiaro&Figna è l’unico molino a produrre questa tipologia di lievito totalmente naturale. Viene realizzato sulla base di una tecnologia innovativa che consiste nella riduzione del lievito di birra, mantenendone solo la quantità necessaria per l’innesco alla fermentazione e permettendo così di ottenere una pizza dall’eccellente digeribilità, croccantezza e fragranza.

 

Grand Tour europeo

Nel corso della tre giorni partenopea Antonio Pace, presidente dell’Avpn, ha annunciato anche il Pizza Tour, che si svolgerà nelle principali capitali europee con l’obiettivo di far conoscere sempre di più il tradizionale prodotto italiano, promuovendo la gastronomia campana e quindi favorendo il turismo della regione.

 

Pizzaiolo per un giorno

In occasione della serata conclusiva del 5 luglio si è tenuto anche un altro concorso: “Pizza con le Stelle”. Qui si sono sfidati artisti, imprenditori e campioni sportivi, messi alla prova nella realizzazione della Vera pizza napoletana. Affiancati da un Maestro della Pizza, si sono trasformati per un giorno in impastatori e infornatori. Ha vinto la sfida l’attore Massimiliano Gallo in coppia con il pizza trainer Lello Surace.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register