Pizzaioli: gli emergenti del Nord

I vincitori Indrit Haraciu e Matteo Moretti con, da sinistra, il presidente della giuria Stefano Callegari, l’artefice dell’evento Luigi Cremona e Stefano Pistollato, responsabile commerciale Italia Le 5 Stagioni

Dal 28 al 30 novembre gli affascinanti spazi delle Officine della Torneria di Milano hanno ospitato la seconda edizione di Miglior Pizza Chef Emergente Nord, che ha visto i pizzaioli under 35 di Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Liguri confrontarsi di fronte a una giuria di esperti. I primi due classificati, su tredici concorrenti, hanno conquistato il diritto di partecipare alla finale nazionale che si svolgerà a Roma nei prossimi mesi dopo le analoghe selezioni per centro e sud Italia. L’evento si è svolto nell’ambito di Cooking for Art, manifestazione organizzata da Witaly e dal giornalista Luigi Cremona, che nelle stesse giornate ha vissuto le selezioni per il Premio Miglior Chef Emergente 2016 e la presentazione della Guida Alberghi&Ristoranti d’Italia del Touring Club Italiano. Tra i main sponsor della kermesse Agugiaro&Figna Molini con la linea di farine specializzate per pizzeria Le 5 Stagioni e Forni Valoriani. La giuria, presieduta dal maestro Stefano Callegari e composta da 17 autorevoli esperti del settore, ha valutato gli elaborati dei 13 concorrenti (Margherita e tema libero), tutti – come ci è stato confermato – di alto livello sia sotto il profilo degli impasti sia sotto quello delle farciture. Hanno guadagnato il gettone per la finalissima di Miglior Pizza Chef Emergente e soprattutto una fornitura di 500 kg (a testa) di farine Le 5 Stagioni Indrit Haraciu della Pizzeria O’Fiore Mio di Faenza (Ra) e Matteo Moretti del Ristorante Pizzeria Lo Scalo di Pieve Ligure (Ge). Per quanto riguarda il tema libero Haracio ha proposto una pizza a base di mozzarella fior di latte tritata, crema di ceci, Mortadella Bologna, granella di pistacchi di Bronte tostati, mentre Moretti ha presentato ai giurati una pizza farcita con polpa di pomodoro, fior di latte, sfere di ricotta, polvere di cappero, pomodorino del Piennolo confit, filetto d’acciuga di Monterosso, aria di basilico di Coronata e olio extravergine di oliva da cultivar Tonda iblea.

I concorrenti

Diego Fiorenzano (Un posto al sole – Caorle, Ve), Hindrit Haraciu (O Fiore Mio – Faenza, Ra), Giulio Rega (Santa Lucia – Milano), Alessio Rovetta (Pizzeria dei 7 Ponti – Bergamo), Matteo Moretti (Pizzeria Lo Scalo – Pieve Ligure, Ge), Luca Bedin (Luca’s Pizza – Selvazzano, Pd), Matteo Pellizzer (Grigoris – Venezia), Gianni Di Lella (La Bufala – Maranello, Mo), Luca Prosperi (L’Alambicco – Cermenate, Co), Antonio Lentini (Da Loris – Castronno, Va), Marco Borriello (Pizzeria Italia 78 – Bovisio Masciago, MB), Vittorio Astorino (La Favola Mia – Torino), Matteo Finazzi (Pizzeria Brian – Caorle, Ve).

 

I vincitori Indrit Haraciu e Matteo Moretti con, da sinistra, il presidente della giuria Stefano Callegari, l’artefice dell’evento Luigi Cremona e Stefano Pistollato, responsabile commerciale Italia Le 5 Stagioni

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register